Pallapugno a Tonco 2019

GLI ENFANT PRODIGE DELLA PALLAPUGNO CRISTIAN GATTO E GILBERTO TORINO DANNO SPETTACOLO

CORTEMILIA - AUGUSTO MANZO 9-5

MARCHISIO NOCCIOLE EGEA CORTEMILIA: Cristian Gatto, Roberto Corino, Federico Gatto, Andrea Corino.

ROBINO TRATTORI SANTO STEFANO BELBO: Gilberto Torino, Marco Fenoglio, Marco Cocino, Fabio Francone Piva

arbitro Giorgio GILI

E' ormai una tradizione la sfida spettacolo di pallapugno all'interno della Coppa Italia di tamburello a muro. Si cominciò proprio a Tonco nel 2017 con il botto dell'Araldica Castagnole Lanze del patron Claudio Manera con Massimo Vacchetto, Alessio Monzeglio, Lorenzo Bolla, Lele Prandi che riportò nel 2016 il titolo nazionale nell'astigiano confermato nel 2017. Si oppose, nell'occasione, fino all'ultimo la quadretta di Santo Stefano Belbo griffata 958 Santero capitanata da Marcarino con Giampaolo, Nimot e Marco Cocino. Lo scorso anno il revival a Vignale per rivitalizzare una piazza che ha scritto pagine memorabili con la Monferrina. A dare spettacolo il Cortemilia di Parussa e Giribaldi contro l'Albese di Cristian Gatto e Voglino che a breve vincerà la B contro il San Biago di Gilberto Torino. Per Gatto secondo titolo titolo di cadetteria dopo quello del 2016 a Canale.

In campo ieri sera i due maggiori talenti della pallapugno, al primo anno della massima serie già sicuri protagonisti. Dalla professionalità nell'approccio alla gara pur trattandosi solo di un'esibizione e dall'affabilità a soddisfare le curiosità del pubblico si denota a propensione all'attività sportiva di alto livello. Cristian Gatto con il fratello Federico terzino in forza a Cortemilia si sono avvalsi nell'occasione dei fratelli Corino. Il fuoriclasse Roberto attuale tecnico della Canalese l'anno scorso spalla a Dolcedo è tornato a fasciarsi per l'occasione dimostrando che la classe non è acqua. Con il fratello Andrea grande protagonista nella trasmissione tv I soliti ignoti. A bordo campo i genitori, ricordiamo Sergio Corino nel dar man forte quando nel 2015 curò la parte della pallapugno a Castelnuovo don Bosco nell'incontro con bocce e tamburello nella grande intuizione del compianto Pinot Ferrero.

Santo Stefano molto rinnovata quest'anno si è presentata con la formazione tipo con cui capitan Gilberto Tonino sta cercando di emergere nei playout. Il segretario generale Fipap Romano Sirotto, originario di Cantavenna, ha brillantemente commentato le fasi di gioco altrimenti di difficile comprensione per un novizio a causa del composito sistema delle cacce ad influenzare le soluzioni di gioco. Dietro le quinte il brillante operato di Gino Sassone di Sala Monferrato osservatore arbitrale e grande appassionato di sferistica.

Il terreno di gioco dello sferisterio Beretta pur con un  muro d'appoggio basso ha trovato il gradimento degli atleti che hanno deliziato il pubblico incuriosito con giocate sopraffine  ed a viso aperto con molti giochi decisi alla caccia unica. Alla fine tra un selfie ed un autografo il partecipato momento conviviale di aggregazione e di confronto tra la due discipline  dello stesso ceppo con problematiche e potenzialità comuni, fiore all'occhiello dei territori d'appartenenza nelle amate colline.

Grande la soddisfazione degli organizzatori che in attesa delle semifinali hanno ampliato gli orizzonti ed omaggiato i partecipanti del vino del Castello di Razzano e di un tamburello celebrativo.  Finale a colpi di tambass con un Roberto Corino a denotare buona dimestichezza con l'attrezzo e un Gilberto Torino con voglia di apprendere tanto da rischiare un ingaggio a Casa Paletti anche se per l'immediato la preferenza è per Matteo Forno (insieme a Simone Maschio provarono anche il baolon tanto da essere ricordati dai ragazzi).

Egea Nocciole Marchisio Cortemilia - Alfieri Albese 9-7

Pallapugno a Tonco 2017

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.