A.S.D. ALEGRA SETTIME

 IMG_6126.jpg


  

  

PALMARES

 

               

imgres.jpg                   SCUDETTO  

Serie A F open 2009

Serie A F open 2010

Serie A F muro 2011

Serie B F muro 2011

Serie D M muro 2011

Serie C F open 2012

Serie A F muro 2013

SerieA F muro 2014

  

                

 

imgres.png   COPPA ITALIA

Serie A F open 2009

Serie A F muro 2010

Serie B F muro 2011

Serie A F open 2012

Serie A F muro 2012

Serie A F open 2013

Serie A F open 2014

Serie A F open 2015

 

 

coppa europa 

 

COPPA EUROPA  

Serie A F open 2009

Serie A F open 2014

Serie A F open 2015

 

 

 

 

 

supercoppa

 

  SUPERCOPPA 

Serie A F open 2009

Serie A F muro 2010

 

 

 

 

 

 

 Coppa-Campioni1-232x300.png

 

COPPA DEI CAMPIONI 

Serie A F 2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 LA STORIA

 

Rilevando i diritti del Callianetto – Torino, inizia nel 2009 l’avventura del tamburello in rosa a Settime, con lo sbarco delle plurititolate ragazze di serie A provenienti dalla società del patron Fassio. Ad allenare il sodalizio ci si volle mantenere nel solco della continuità, chiamando dunque Claudio Di Mare, già artefice di molti dei successi di Stefania Mogliotti e compagne, affiancato dai dirigenti Stefano Musso e Alessandro Grassi; la società allora faceva capo alla Pro Loco Settime ed in quel primo anno ci fu il pieno di titoli: Campionato, Coppa Italia, Supercoppa e Coppa Europa.

Dal 2010 iniziammo a disputare le manifestazioni sotto il nome ASD Alegra Settime, con presidente Alessandro Grassi, direttore tecnico Claudio Di Mare e direttore sportivo Stefano Musso. Con l’aumento dell’attività femminile iniziarono già allora gli scambi di giocatrici fra le varie squadre, in linea con quanto avviene normalmente in ambito maschile, difatti per il 2010 ci fu la riconferma in toto del gruppo del 2009 ad eccezione di Jessica Gozzelino, andata a Sabbionara, ed arruolando Antonella Negro. Il titolo più prestigioso fu riconfermato, scudetto nella finale tutta astigiana contro il Monale e parallelamente nacque anche l’attività maschile, con la disputa dei campionati di serie D open e C1 a muro. Il muro diventò presto terra di conquista con il Torneo del Monferrato di C1 maschile e Coppa Italia e Supercoppa di A femminile.

Nel 2011 si raddoppiò l’attività femminile, con in lizza accanto alla serie A anche una solidissima formazione di serie B e le soddisfazioni maggiori arrivarono proprio dalla squadra cadetta, con la disputa delle semifinali di campionato e della finale di Coppa Italia, purtroppo entrambe perse contro la Pieese. La serie A, affrontò una stagione impegnativa, orfana della guida di Stefania Mogliotti ferma per il delicato intervento al ginocchio e purtroppo non si qualificò ai play off dell’open, riuscendo comunque ad ottenere in autunno a muro la vittoria dello scudetto e della prestigiosa Coppa dei Campioni in una finalissima di gran livello contro il Sabbionara. A muro anche la soddisfazione del titolo italiano di serie D, accanto ad un buon piazzamento per la formazione di C2.

Nel 2012 si ripartiva con il solo quintetto di serie A, intergrato dalla settimese Irene Musso e da Francesca Dellavalle e Sara Scapolan, che unite a Stefania Mogliotti, Alessandra Tinelli, Sandrine Nicole, Marisa Lucia e Antonella Negro hanno disputato una fase regolare sempre all’inseguimento, qualificandosi al quarto posto solo all’ultimo turno. Su questa base c’è stato lo slancio per la conquista della prestigiosa Coppa Italia a Sommacampagna, avvenuta grazie a due partite perfette, in particolare la storica semifinale contro il Sabbionara che era imbattuto da due anni. In autunno sfuggiva purtroppo il titolo italiano a muro, mentre contro il Monale venne la vittoria della Coppa Italia. Le serie minori hanno vissuto sulle buone prestazioni della C2 a muro, che è sempre arrivata in finale, così come la serie E, con la chicca del titolo italiano per la formazione di C femminile, che ha sconfitto il Monale in una tesissima finale. 

 

Il 2013 è stato un anno di grandi cambiamenti, con l'arrivo di Jessica e Silvia Gozzelino a fondocampo e Cecilia Dellavalle nel ruolo di mezzovolo, ed il contemporaneo abbandono dell'attività agonistica del capitano storico, Sandrine Nicole. Rimanevano a disposizione Alessandra Tinelli e Stefania Mogliotti che si rivelarono infatti preziosi innesti in alcune delle gare della lunga stagione ed a far compagnia alle terzine titolari Martisa Lucia e Antonella Negro ci fu l'innesto di Elisabetta Bellussi, promossa direttamente dalla serie C. L'annata come detto è stata molto lunga, dato che il quintetto, guidato in panchina da Stefano Musso, arrivò alla finale di tutte le competizioni disputate, aggiudicandosi purtroppo solamente la Coppa Italia open ed il Campionato Italiano a Muro, ma disputando comunque delle partite di livello eccelso, come la lunga e sfortunata finale scudetto, persa all'ultimo trampolino nel buio del campo di Aldeno.

 

Per il 2014 c'è stata la sostanziale riconferma della formazione della stagione precedente, unica variante l'addio al tamburello giocato di Marisa Lucia, sostituita al cordino dall'ottima Elisabetta Bellussi, ora titolarissima, che ha ceduto a sua volta il ruolo di sesta giocatrice a Federica Accornero, anche lei promossa dalla formazione di serie C. In panchina la maggiore novità, ovvero il compito assunto a tempo pieno da Stefania Mogliotti con il compito di guidare e migliorare una formazione ben amalgamata ma ancora da costruire sotto il profilo tattico. Ottima la fase a gironi del campionato, concluso in testa, ed indimenticabile la vittoria della Coppa Europa in terra trentina, mentre ancora una volta la finale scudetto fu combattuta, lunga e spettacolare ma conclusa con una sconfitta sul filo di lana. Le ragazze hanno fatto bene invece nel finale di stagione, vincendo nuovamente la Coppa Italia ed il Campionato Italiano a muro.

Anche la stagione 2015 ha regalato diverse novità come l'approdo a Settime dell'ovadese Chiara Parodi nel ruolo di mezzovolo e l'arruolamento delle pieesi Madalina Ciobanu e Debora Marucco, dimostratesi man mano sempre più determinanti e decisive, a far gruppo con le confermatissime Jessica e Silvia Gozzelino, Elisabetta Bellussi ed Antonella Negro. Ritorno all'antico invece per Stefania Mogliotti, dato che la campionessa di Cerro Tanaro ha nuovamente accettato il doppio ruolo di giocatrice ed allenatrice, coadiuvata in quest'ultimo da Claudio Di Mare e Giancarlo Musso. Dopo un periodo di rodaggio l'amalgama ha finalmente iniziato a dare i suoi frutti con la prima vittoria della stagione, la Coppa Europa conquistata in terra di Francia, mentre per lo scudetto ancora una volta abbiamo assistito al trionfo del Sabbionara, che ha fatto suo il quinto titolo italiano consecutivo. Ancora dominio settimese invece in Coppa Italia, vinta per la quarta volta di seguito, a sancire così una stagione oltremodo positiva vissuta nel segno dell'equilibrio con le rivali trentine.

 

 


          GLI SPONSOR  

 

banca-cr-asti

 

 SILLANO FABRIZIO

RISTORANTE MACH CHA DIRA

FORMAPO

ELETTRAUTO GABRIELE

MACELLERIA LUCIA MARISA

FERRAMENTA BORELLO

AZIENDA AGRICOLA L'ALEGRA

 

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Login

Meteo

giweather joomla module

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.