Gatto non graffia due volte Campagno. Il verdetto al “Mermet” nella terza sfida

il riscatto dell'Albeisa di Bruno Campagno (foto di Candido Capra)

All'Araldica Castagnole non riesce il bis. Sarà spareggio con l'Albeisa per l'ultimo pass verso le semifinali scudetto nella serie A di pallapugno. Al «Gianuzzi» Bruno Campagno ha consumato la vendetta sportiva contro Cristian Gatto (11-3) azzerando l’impresa che la quadretta astigiana aveva firmato nel match d'andata al "Mermet". E nel tempio del balòn le due contendenti torneranno domani sera per la «bella». Nello sferisterio castagnolese l’aria che doveva essere alleata, da qui la scelta della società biancorossa di disputare l'incontro al pomeriggio, si è trasformata in vento forte ed è diventata nemica della squadra diretta da Pier Paolo Voglino. «Nei primi quattro giochi c'è stato equilibrio, noi avanti 2-1 e quindi 2-2. Poi si è levato il vento che ha soffiato fino alla fine. Bravi loro che sono stati più bravi a colpire e battere più da sotto, io invece non riuscivo proprio a giocare. Avevo grande difficoltà a colpire, nel portarmi. Il risultato è stata una partita pessima. Ci assumiamo le nostre colpe» la sincera analisi del capitano e battitore dell'Araldica. Dopo il pareggio ai 2 games l'Albeisa prendeva in mano il match portandosi sul 2-8 alla pausa. Nella ripresa ancora allungo (9-2) prima di quello che sarà l’ultimo punto di Gatto e compagni. Ma il capitano castagnolese guarda anche all’ormai prossima sfida contro la corazzata Albeisa. «Come dimostrato all’andata sul campo di Alba posso esprimermi al meglio, forse anche più che al Gianuzzi. Primo obiettivo è giocarcela di più che domenica, consapevoli che di fronte abbiamo sempre una squadra che ha perso un solo incontro in tutta la stagione». «Sappiamo che il campo castagnolese ha l’incognita del vento, ci eravamo preparati a questo ed abbiamo disputato una partita molto sicuri. Abbiamo sfruttato i nostri punti fermi. Ma contava solo vincere per giocarci tutto alla bella» replica Bruno Campagno. Domani sarà il quinto incrocio stagionale tra Araldica ed Albeisa ed il più importante visto che deciderà chi proseguirà nella volata scudetto. Promosse già alle semifinali Massimo Vacchetto e la Marchisio Nocciole Cortemilia ma anche Federico Raviola e l'Acqua San Bernardo Subalcuneo Cuneo che in due incontri hanno eliminato rispettivamente Alusic Acqua San Bernardo Merlese e Roero Isolamenti Canalese. Invece ieri sera a Dogliani è andato in scena l'altro spareggio tra Paolo Vacchetto con la Barbero Virtus Langhe e l'Olio Roi Imperiese di Enrico Parussa

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.