“Per battere ancora Campagno dovrò dare il 110 per cento”

Balon, dopo la vittoria a sorpresa dell’andata, domani Gatto e l’Araldica ci riprovano

«Spero che domenica si chiuda il confronto. Il risultato non importa». Ironizza il capitano Cristian Gatto consapevole che se domenica a Castagnole delle Lanze al triplice fischio venisse pronunciato il verdetto sarebbe a favore dell’Araladica, con la quadretta promossa alle semifinali scudetto, a discapito della “corazzata” Albeisa. Prima ovviamente c’è da bissare il risultato dell’andata con la formazione astigiana che venerdì sera era uscita vincitrice dal "Mermet", imponendo la prima e finora unica sconfitta a Bruno Campagno ed i suoi. «Ammetto che ho giocato al massimo, ho dato tutto quello che avevo. In fondo il segreto per battere Campagno ed i suoi è tanto scontato come dire che occorre arrivare ad undici giochi: ovvero dare il 110%. Sperando che questo sia sufficiente” prosegue il battitore e capitano alla sua prima stagione con la maglia dell’Araldica. Ma il “Remo Gianuzzi” sarà la sua casa anche nel prossimo campionato. Un matrimonio destinato a proseguire quello con la società del presidente Mario Sobrino. «La conferma della proroga dell’accordo era arrivata prima della gara giocata ad Alba, quindi su quell’aspetto ero assolutamente sereno prosegue l’albese Gatto – a prescindere da questo ci tenevo molto a regalare una gioia dopo un'annata non facile, con una salvezza conquistata quasi all’ultimo quando all’inizio le aspettative erano superiori. E’ la più bella soddisfazione è stata quella di vedere i tanti  sorrisi disegnati sui volti dei dirigenti e tifosi, oltre alla gratificazione personale di quanto sono riuscito a mostrare in campo». Il match di ritorno è stato fissato al pomeriggio.«Personalmente preferisco la sera, ma la scelta è stata concordata e studiata con il tecnico Pier Poalo Voglino. Infatti nelle ore pomeridiane sullo sferisterio di Castagnole c'è la possibilità che vi sia aria a favore del battuto. Ovviamente un potenziale vantaggio mio, ma che potrebbe essere anche tale per Campagno» annota il capitano castagnolese. Decisa l’ora (fischio d’inizio alle 16,30) ma non ancora certa è la formazione con l'impiego della spalla Michele Giampaolo che verrà valutata all’ultimo in base anche alla seduta di allenamento di venerdì. Infatti lera uscito anzitempo dal match al «Mermet» dove l'Araldica Castagnole ha dimostrato di saper superare anche alle avversità. Per Gatto sarà l'undicesimo confronto personale nel massimo campionato con Bruno Campagno ed al momento tre sole le affermazioni, compresa l’ultima, la prima indossandola maglia astigiana. Per gli amanti delle statistiche la seconda al ventunesimo gioco (11-10) con prima però la sconfitta nella semifinale di Coppa Italia nella stagione 2018 per Gatto la prima annata in A. «A prescindere dal risultato sono stati sempre incroci intensi, equilibrati come mi auguro accada anche domenica. Ovviamente dovrò offrire nuovamente il meglio per non avere recriminazioni. E se si dovesse andare alla bella tornando quindi al “Mermet” mi impegnerò altrettanto per provare ad agguantare le semifinali. In fondo le caratteristiche dello sferisterio albese mi si addicono» conclude Gatto. E con il Cortemilia le semifinali le aveva finora sempre centrate nelle sue tre stagioni nel massimo campionato.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.