Roberto Gino resta alla guida della Fipt piemontese

Foto di gruppo del nuovo direttivo

Il tamburello piemontese ed astigiano si rinnova e lo fa nel segno della continuità. Domenica nella monferrina Gabiano si sono svolte le elezioni del Comitato regionale e di quello provinciale di Asti che hanno confermato i rispettivi presidenti uscenti. Così alla guida della Fipt Piemonte è stato rieletto il portacomarese Roberto Gino in carica già nell'ultimo decennio. E il tigliolese Mimmo Basso resta presidente del comitato astigiano, incarico da 16 anni. Nel Comitato Fipt Piemonte accanto a Gino sono stati eletti Francesca Dellavalle, Andrea Gollo, Bruno Ceron e Massimiliano Garbagnati (membro della Commissione del Muro e storico). Invece nelle fila del Comitato di Asti, accanto a Basso entrano Sabrina Maccioni, Paola Marasso, Antonio Surian, Fabio Gariglio, Riccardo Bonando ed Andrea Germano. Nominati anche i nuovi componenti della Commissione del Muro e Storico, alla quale viene demandata l'organizzazione dell'attività nel "tambass". 

Pertanto in rappresentanza delle società di serie A è stato eletto Massimo Savio, giocatore e capitano del Montemagno, l'ex campione ed ora tecnico Piero De Luca, allenatore del Calliano, unitamente ad Annalisa Arzani, da alcuni anni alla presidenza del Vignale.
Una commissione che si andrà a completare dopo le elezioni del consiglio federale nazionale in programma il 13 febbraio. Dovranno essere individuati un rappresentante delle società della provincia di Alessandria, uno del Centro Italia, una del mondo femminile unitamente ad un delegato Fipt. 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.