"Rabbia e polemiche di gara 3 ci hanno dato la carica giusta"

MASSIMO VACCHETTO Suo per la quinta volta lo scudetto del balon

Massimo Vacchetto il giorno dopo. Lo scudetto della pallapugno conquistato contro Campagno non ha cambiato le abitudini e ieri, all'uscita dalla messa domenicale, non si è sottratto alle domande.
Che risultato aveva previsto questa volta?
«Non avevo pensato ai numeri: volevo solo l'11 per noi».
Quando avete vinto lo scudetto?
«Col cuore a Cuneo, nei fatti a Canale. In campionato la svolta è stata la rimonta contro Raviola».
Le polemiche e i ricorsi dopo la burrasca di Cuneo vi hanno infastidito o caricato?
«Infastidito, perchè ritenevamo di avere ragione, ma ci hanno dato anche una grande carica da trasferire in campo».
Cinque scudetti e quinto posto nella classifica di tutti i tempi. Cosa prova?
«Ho le vertigini anche se non ho ancora realizzato bene ciò che è successo. Era uno scalino molto alto da salire».
Ci si emoziona ancora o subentra la routine?
«L'emozione è sempre altissima; è una componente imprescindibile nelle vittorie».
Qual è stata la difficoltà maggiore?
«Convincerci che eravamo forti e che ce la potevamo fare».
Il suo futuro?
«Ancora a Castagnole con l'Araldica. La squadra è in allestimento: non ci sarà Rinaldi, rimarrà invece Prandi con qualche giovane castagnolese e un uomo di maggiore esperienza».
Oltre ai compagni, chi ha contribuito al successo?
«Molti: lo sponsor Araldica, lo staff tecnico, soprattutto Rigo e Bertolusso, la famiglia, la mia fidanzata Clarissa. Non posso rinunciare ai suoi messaggini che arrivano prima delle partite». 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.