Vacchetto - Campagno. La sfida fra sette scudetti

 

Una combattuta partita tra Bruno Campagno e Cristian Gatto.

In palio il primato solitario nei play off della serie A. Fischio d'inizio alle 21 al Gianuzzi di Castagnole Lanze

Maurizo Sala - Massimo Vacchetto-Bruno Campagno è la sfida per eccellenza nel balon dell'ultimo decennio. Incrocio che torna stasera per la terza volta nella stagione ma questa volta varrà non solo l'onore, in quanto mette in palio il primato solitario nei play off della serie A di pallapugno Banca d'Alba-Moscone. Fischio d'inizio alle 21 al «Remo Gianuzzi» di Castagnole Lanze dove l'Araldica proverà a sfruttare il fattore campo al cospetto della Torfit Langhe e Roero Canalese. Il match chiuderà il girone d'andata del post season della serie A che negli ultimi due turni vedrà ridursi da tre ad una sola battistrada. Max Vacchetto imponendosi domenica scorsa a Cuneo ha scalzato dal trono l'Acqua San Bernardo Spumanti Bosca di Federico Raviola e, stasera, proverà a ripetersi contro Bruno Campagno che il primato aveva già fatto suo al termine della fase regolare, con secondo proprio la quadretta astigiana. «Speriamo di non rispettare il noto adagio e dopo due sconfitte non arrivi la terza, anche se i precedenti risalgono alle seconde giornate. Sarebbe bello cogliere una vittoria in una sfida che certamente regalerà anche una degna cornice di pubblico» aggiunge la dirigenza castagnolese. Sulla panchina della Castagnolese ci sarà il direttore tecnico titolare Gianni Rigo ed in campo dovrebbe tornare al proprio ruolo di spalla Emmanuele Giordano che, dopo l'infortunio accusato nella trasferta a Spigno, aveva saltato il match a Cuneo. Pertanto Enrico Rinaldi tornerà terzino affiancando Emanuele Prandi, con Enrico Musto che dalla panchina sarà pronto ad offrire il proprio contributo in caso di chiamata. Formazione al completo per la Canalese che accanto al capitato e battitore Campagno si affida alla spalla Davide Amoretti ed in prima linea Stefano Boffa e Yehia El Kara. La compagine diretta da Gianpiero Porro e Roberto Corino è attesa dal terzo impegno negli ultimi sei giorni avendo affrontato e vinto, lunedì sera, lo straordinario dettato dal recupero della semifinale di Coppa Italia, giocata a Dogliani al cospetto di Cristian Gatto e della Marchisio Nocciole Egea Cortemilia. Secondo incrocio ravvicinato per la Canalese contro le maglie griffate Araldica visto che nella quarta giornata Campagno aveva affrontato e battuto Paolo Vacchetto e la Pro Spigno Araldica. Quest'ultima, sabato (alle 21) tornerà al «Decerchi» per incrociare Cortemilia in un match in cui potrebbe riportare, in caso di affermazione, gli alessandrini al secondo posto lamentando due punti di ritardo dalla coppia leader. Appena doppiato il post season inizierà subito il ritorno e per l'Araldica Castagnole nuovo impegno lunedì a Cortemilia (di riposo nell'ultimo turno). —

Aldo ScavinoSette scudetti in campo stasera, nell'ultima giornata di andata dei playoff della serie A di pallapugno Banca d'Alba-Moscone. Nello sferisterio intitolato a un grande e appassionato divulgatore di balon come Remo Gianuzzi, alle 21, Massimo Vacchetto (4 titoli) affronta Bruno Campagno (tre), nella partita che assegnerà il primato solitario in classifica.

Max e Bruno guidano appaiati la graduatoria, a quota 16: i due punti in palio questa sera permetteranno al vincitore di arrivare al giro di boa da solo al comando. Fra Araldica Castagnole e Torfit Canalese il pronostico è impossibile: gli avversari di tante battaglie hanno entrambi la possibilità di aggiudicarsi l'incontro.
La parola ai due allenatori. Gianni Rigo (Vacchetto): «Quest'anno gli scontri diretti sono stati vinti sempre da Campagno che quindi anche questa volta è favorito. Noi tuttavia stiamo bene, ci siamo allenati con scrupolo; la vittoria in rimonta con Raviola ha caricato tutto l'ambiente, ma un pronostico è difficile. Nella nostra squadra rientra come spalla Alessandro Voglino che ha superato l'infortunio. Doveva già giocare qualche minuto a Cuneo poi abbiamo deciso di aspettare. Adesso tocca a lui».
Roberto Corino (Campagno): «Ribadisco quel che ho detto: non siamo ancora pronti per le grandi imprese. Ci stiamo lavorando e Campagno si impegna molto per cambiare l'approccio mentale alle partite che contano. Anche la squadra si sta impegnando. La gara con Vacchetto è dura perchè Max ha dimostrato contro Raviola di essere in un buon periodo. Dovessi azzardare un pronostico sul vincitore, direi 60% Vacchetto, 40% Campagno».
I due pluriscudettati sono reduci da successi convincenti: Max, dopo aver perso il derby con il fratello, si è riscattato, sconfiggendo il lanciatissimo Raviola con una grande rimonta; Bruno in campionato ha superato Paolo Vacchetto, richiamandolo subito con i piedi per terra dopo il derby famigliare, e poi ha dato vita a un ottimo incontro nella semifinale della Coppa Italia con Gatto.
L'ultima gara dell'andata si gioca domani a Spigno, alle 21, fra Paolo Vacchetto (Araldica) e Cristian Gatto (Marchisio Nocciole Egea). Riposa Raviola. 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.