Max Vacchetto stasera cerca il riscatto dopo il ko in Coppa Italia

Massimo Vacchetto in campo oggi

rima gara play off e subito una sorpresa. Al «Mermet» di Alba la vittoria è degli ospiti con Federico Raviola e l'Acqua San Bernardo Spumanti Bosca che riescono ad aver la meglio su Bruno Campagno e la Torfit Langhe e Roero Canale (11-5). Venerdì sera si è aperto il sipario sul post season nella serie A Banca d'Alba-Moscone che stasera vivrà il secondo match a Castagnole Lanze. 
Al "Gianuzzi" fischio d'inizio alle 21 per il match tra l'Araldica di Massimo Vacchetto e la Marchisio Nocciole Egea Cortemilia di Cristian Gatto. Per la squadra del presidente Mario Sobrino l'opportunità di guadagnare subito la testa solitaria della classifica allungando su Campagno con cui aveva chiuso appaiato la fase regolare. C'è pure da riscattare il ko in Coppa Italia che ha lasciato strada al fratello Paolo Vacchetto ed all'Araldica Pro Spigno. Castagnolese nell'abituale formazione con capitan Vacchetto affiancato da Emmanuele Giordano alle spalle della coppia di terzini composta da Enrico Rinaldi ed Emanuele Prandi. 
Incontro che segue quello di Alba in cui Campagno ha provato a scappare (3-1, 4-2) ma Raviola ha ricucito lo strappo, passando avanti nel finale e 4-6 alla pausa. Nella ripresa capitano ospite sempre più incisivo in battuta, dall'altra parte qualche errore di troppo e il pallone di Campagno meno veloce e profondo. Canalese vince il primo gioco ma la Subalcuneo prende in mano la partita e non ne concede più. 
Così alla vigilia della sfida di questa sera al «Gianuzzi» la graduatoria provvisoria nei play off vede ancora appaiate in vetta Torfit Langhe e Roero Canalese ed Aradica Castagnole (12 punti); terza forza è l'alessandrina Pro Spigno (11) di Paolo Vacchetto che osserva il turno di riposo proprio nella giornata inaugurale. Alle spalle ha recuperato terreno l'Acqua San Bernardo Spumanti Bosca Subalcuneo (10) che ha anche momentaneamente superato Marchisio Nocciole Egea Cortemilia (9). 
Serie C1
È invece ancora nella fase regolare il torneo di C1 che si appresta ad archiviare la settima e terz'ultima giornata di ritorno. Turno favorevole alle due compagini astigiane. Infatti già giovedì sera il Bubbio aveva colto il successo interno a spese dell'Acqua San Bernardo Cuneo (11-4) emulato venerdì sera dalla seconda squadra dell'Araldica Castagnole. Nel match interno Stefano Marenco e compagni sono riusciti a fermare Ultreia et Suseia (11-6). Uno scontro diretto quello contro la compagine di Rocchetta Belbo che permette alla Castagnolese di raggiungere quota dieci ed agganciando al terzo posto proprio i "cugini" del Bubbio.



Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.