Serie A 2019: commento 5.a giornata

A 5° di andata, rallenta il Solferino, raggiunto in vetta dal Cavaion che fa suo il derby veronese contro il Sommacampagna.  

in foto presentazione di Cremolino - Cavrianese

La quinta giornata di andata del massimo campionato maschile vede il rallentamento della capolista Solferino. I ragazzi di Mario Spazzini perdono il primo punto stagionale, vincendo solo al tie break, il derby lombardo contro la matricola Arcene, sempre più piacevole sorpresa di questo avvio di stagione. 

Primo set che vede Manuel Beltrami uscire sconfitti. I bergamaschi hanno giocato su ritmi molto elevati, mettendo in apprensione i mantovani, non sempre capaci di replicare al gioco d'attacco, sempre molto efficace di Gabriele Weber e compagni. Il primo set è durato due ore, segno evidente che la compagine bergamasca sa esprimersi ad alti livelli contro qualsiasi avversario. Nel secondo set i ragazzi di Mario Spazzini erano sicuramente più intraprendenti e riscattavano il ko del primo set, completando la loro rimonta al tie break. Davide Gozzelino e compagni vengono cosi raggiunti dal Cavaion. 

L'Arcene, come già successo a Sabbionara esce sconfitto, ma non ridimensionato. La compagine del presidente Corrado Gatti ha tutte le carte in regola per essere la grande sorpresa di questo campionato, una squadra che sa mettere in difficoltà qualsiasi avversario. 

Il Ceresara si aggiudica il derby mantovano con il Cereta con un doppio 6-4. Nonostante il ko il Cereta ha fatto vedere notevoli progressi. La matricola mantovana sta iniziando a prendere confidenza con la massima serie. Nel secondo set, con il punteggio in perfetto equilibrio sul 3-3, c'è stato un momento di grande paura, quando Andrea Moratelli ha colpito alla nuca il suo compagno di squadra Diego Bertagna, caduto subito al suolo. Fortunatamente le condizioni del mezzovolo del Cereta adesso sono in netto miglioramento, ma lo spavento è stato notevole. Senza Diego Bertagna il Cereta si è arreso velocemente, facile immaginare lo stato d'animo dei giocatori in campo, preoccupati per il loro compagno di squadra. I ragazzi di Giuliano Crotti restano ultimi con un punto insieme all'altra mantovana Cavrianese. Bel passo in avanti del Ceresara. Riccardo Zampini e compagni con questo successo raggiungono il Guidizzolo in classifica. 

Nonostante l'assenza di Massimo Teli il Cremolino conquista l'intera posta in palio contro la Cavrianese. I mantovani come era successo la settimana scorsa nel derby contro il Solferino hanno dato il meglio nel secondo set, decisamente più equilibrato del primo, concluso con il successo degli alessandrini per 6-1. 

Tutto facile per il Castellaro contro il Guidizzolo. Primo set a senso unico, con i ragazzi di Luca Baldini che non hanno concesso nulla ai rivali. Nel secondo set il Guidizzolo è sembrato più determinato, ma la differenza di valori in campo è stata davvero netta. I ragazzi di Bruno Tommasi sono stati in partita fino al 2-2, poi hanno subito un parziale di 4-0 che li ha condannati alla sconfitta. Con questi tre punti il Castellaro si può dire che è ormai tornato sui suoi livelli standard degli ultimi anni.  

Tutto facile nel derby veronese per i campioni d'Italia del Cavaion contro il Sommacampagna, costretto sempre a subire e mai capace di limitare la netta supremazia tecnica di Federico Merighi e compagni che complice il rallentamento del Solferino lo raggiungono in vetta. Le due squadre si ritroveranno avversarie alla penultima giornata il prossimo 19 maggio. Il Sommacampagna ha bisogno di punti per risalire in classifica. Domenica contro il fanalino di coda Cereta, Franco Zeni e compagni non possono fallire. 

 Vittoria convincente per il Sabbionara che sul terreno amico piega la matricola astigiana Chiusano. Fra gli ospiti buona gara di Francesco Tanino. Nel secondo set sul punteggio di 3-1 è dovuto uscire dal campo Andrea Petroselli per infortunio, cambio che ha decisamente condizionato la gara. L'ex giocatore del Castellaro, nonostante i suoi 49 anni è sempre un giocatore temibile, capace di mettere in soggezione gli avversari con la sua classe e la sua palla veloce non sempre facile da gestire. Nonotante il ko in casa Chiusano, la soddisfazione di aver disputato una buona gara. Riccardo Dellavalle a fine gara è soddisfatto e dice: “siamo sulla strada giusta”. La cosa importante è che i ragazzi iniziano a crescere e a prendere confidenza con la serie A. Per noi questo conta più di ogni cosa”.

Serie A maschile 5° giornata: Ceresara – Cereta 6-4, 6-4; Cremolino – Cavrianese 6-1, 6-5; Cavaion – Sommacampagna 6-1, 6-1; Sabbionara – Chiusano 6-3, 6-1; Castellaro – Guidizzolo 6-0, 6-2; Arcene – Solferino 6-4, 3-6 (tb 2-8). 

Classifica: Solferino e Cavaion  14, Sabbionara 12, Castellaro 11, Cremolino 10, Arcene 9, Chiusano 5, Guidizzolo e Ceresara 4, Sommacampagna 2, Cavrianese e Cereta 1.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.