Solferino agganciato in testa dal Cavaion

Stefano Belotti della Cavrianese.

Il team di Spazzini batte l’Arcene al tie-break e deve dividere la vetta con i veronesi. Castellaro e Ceresara ok

La “battaglia” di Arcene va al Solferino del presidente-Dt Mario Spazzini.

Compreso il tie break, la sfida nella Bergamasca si è prolungata per ben 4 ore e 30 minuti. Il primo set è durato due ore. La posta in palio era alta e gli orobici,

trascinati dagli ex Cereta Enrico e Lorenzo Bertagna, hanno reso vita dura ai collinari.

Che tuttavia si sono mostrati più decisi nel secondo set dove, giocando con maggior sicurezza, hanno raggiunto la partità e gestito poi senza problemi il tie break. Grande prestazione di Manuel Beltrami.

Il Castellaro non ha concesso scampo al Guidizzolo. Vistosa la differenza di valori in campo; solo all’inizio del secondo set gli ospiti hanno creato “problemi” ai collinari.

È andato al Ceresara l’altro derby mantovano, quello casalingo col Cereta. Un successo prezioso per il morale e la classifica.

Da segnalare che, nel secondo set, sul 3-3, la gara è stata sospesa per 20 minuti a causa di un infortunio a Diego Bertagna, colpito in maniera fortuita dalla pallina scagliata da Moratelli.

L’atleta è stato trasportato al San Pellegrino di Castiglione.

Gli ospiti non sono stati a guardare, ma hanno giocato la loro partita e reso vita dura al quintetto di Grandelli.

Nulla da fare per la Cavrianese, sconfitta dal Cremolino. I piemontesi si sono imposti con facilità nel primo set, mentre nel secondo c’è stata la reazione

dei collinari che, purtroppo, sul 5-5 hanno sprecato l’occasione per allungare il match al tie break.

Serie A femminile - La Cavrianese è stata battuta 2-0 in  casa dalla Monalese (2-6, 4-6).

 

CASTELLARO - GUIDIZZOLO 6-0 6-2

Primo set: 2-0, 4-0, 6-0

Secondo set: 0-1, 1-1, 2-2, 4-2, 6-2

CASTELLARO: Merighi, L. Festi, M. Festi, Gasperetti, Ioris, Ghizzi, Fiorini. Dt: Baldini.

GUIDIZZOLO S. Tommasi, Merighi, Cimarosti, Musso, Tonini. A disp.: Michelini e Biagi. Dt: B. Tommasi.

ARBITRO Caliaro (Vr).

NOTE Quaranta pari: 3-0. Durata incontro: 1h45’.

CERESARA - CERETA 6-4 6-3

Primo set: 1-1, 3-1, 5-1, 5-3, 6-4

Secondo set: 1-1, 2-2, 3-3, 5-3, 6-3

CERESARA Cimonetti, Perottoni, Zampini, Vaccari, Salvalai, Bacchi, Greco. Dt: Grandelli.

CERETA Pettenati, Moratelli, Cristani, Mascoli, Botturi. A disp: D. Bertagna e Sorio. Dt: Crotti.

ARBITRO Rizzi (Vr).

NOTE Quaranta pari: 2-0 Durata incontro:

3h30’. Nel 2° set gara sospesa per 20’ causa l’infortunio a Diego Bertagna.

 

SERIE B - LA CAPOLISTA ALOISIANA SBANCA PURE DOSSENA

Castiglione, quinta perla

DOSSENA Continua il cammino in vetta del Castiglione, nel girone unico della serie B.

La squadra di Ruffoni si è imposta con estrema facilità sul Dossena, dove milita l’ex Osvaldo Mogliotti, la cui prestazione non è stata di certo brillante, anzi ha condizionato non poco la condotta di gara della compagine bergamasca.

Partenza a razzo nel primo set da parte degli aloisiani, che hanno preso un cospicuo vantaggio, gestito sino alla conclusione.

Nel secondo, il copione è stato lo stesso del precedente, nel senso che il Castiglione si è dimostrato incontrastato dominatore: la compagine dell’Alto Mantovano ha spadroneggiato contro un Dossena ammirevole per impegno ma mai incisivo. Se da un lato ibergamaschi pagavano la giornatano di Mogliotti, dall’altra dovevano prendere atto della superiorità del quintetto di Ruffoni, deciso a recitare un ruolo di primo piano in questa avventura in B, per dare la scalata alla A. I segnali trasmessi alle rivali in queste prime giornate sono beneauguranti.

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.