Cremolino passa al tie-break ma fa arrabbiare coach e dt

SOFFERTO 2-1 AL CERETA

Aldo "Cerot" Marello con Max Teli al quale auguriamo una pronta ripresa 

Il Cremolino soffre ma vince per 2-1 (parziali 6-3, 0-6 e 9-7) sul campo del fanalino di coda Cereta e sorride a metà nella serie A di tambass. Due punti al termine di una maratona di 3 ore e mezza, ma anche l’ammissione di qualche battuta a vuoto. «Non abbiamo giocato bene – commenta l’allenatore Mauro Bavazzano -. Speravamo nei tre punti, invece gli avversari ci hanno creato problemi. Nel finale, per fortuna, siamo stati bravi a emergere, con la cattiveria giusta». Preoccupante il blackout che ha paralizzato la squadra durante il secondo set, un copione già visto con il Ceresara. «Sono un po’ arrabbiato per l’eccessiva sofferenza – dice il dt Antonio Surian -. Patiamo molto le precarie condizioni di Teli, che si porta dietro un problema al tallone e non gioca come vorrebbe. Lo 0-6 del secondo set non è però giustificabile». Gli alessandrini, che salgono così a quota 7 in classifica, sono ora attesi dall’impegno casalingo di sabato prossimo contro una Cavrianese che in stagione non ha ancora trovato la vittoria.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.