Arcene, in serie A per restarci a lungo

Serie A open – Domenica (ore 15) il debutto in casa con il Castellaro.

Arcene, in serie A per restarci a lungo.

– L’attesa è al termine. Nel prossimo fine settimana iniziano i campionati di serie A e B di tamburello maschile con cinque squadre bergamasche. La novità rispetto allo scorso anno è il ritorno di una nostra squadra nella massima serie, l’Arcene, promossa a tavolino dalla Federtamburello perché costretta a rivedere la composizione dei due tornei dopo rinuncia del Cerrina alla serie B. In origine erano infatti previste una serie A con 11 squadre e una serie B con due gironi da 7. Dopo il ritiro del team piemontese la FIPT ha modificato i tabelloni dei campionati inserendo 12 squadre in ognuno.

Il club arcenese, quarto nel campionato cadetto del 2018, ha accettato senza esitazione la possibilità di ritornare a giocare nella massima serie dopo oltre 40 anni, certo di avere una compagine all’altezza della categoria. Una squadra rinnovata, affidata a Diego Gatti, fratello di Corrado, presidente della società biancoazzurra. Gli unici giocatori riconfermati, sono i giovanissimi Andrea Agosti e Christian Gatti. Giovani, ma con un buon bagaglio di esperienza nelle serie nazionali, sono pure i neo acquisti. Dal Cereta, sono stati presi i fratelli Enrico e Lorenzo Bertagna; dal Cavaion campione d’Italia in carica, Mattia Barbazeni; dal Mezzolombardo, Gabriele Weber e Stefano Cozza; dal Tuenno, Matteo Weber. Un gruppo valutato, da molti, capace di occupare un posto di alta classifica viste le vittoria ottenute nei recenti tornei di Castellaro e Corte Franca.

«I risultati ottenuti sono promettenti, ma da domenica prossima sarà tutto più difficile – afferma il presidente Corrado Gatti – C’eravamo preparati per puntare a vincere il campionato della serie B, ma vista l’occasione abbiamo accettato la promozione in quanto riteniamo di avere una squadra già pronta per la categoria maggiore. Siamo molto fiduciosi. In A ci siamo e vogliamo restarci a lungo».

Dello stesso tenore le attese del fratello Diego «Il gioco espresso sinora è di ottimo livello – confida il tecnico – Se continueremo cosi regaleremo tante soddisfazioni ai tifosi. Lo dico con certezza perché ho a disposizione giocatori bravi e motivati».

L’esordio in campionato l’Arcene lo sosterrà domenica in casa (ore 15) affrontando i vice campioni d’Italia del Castellaro. «Un avvio per nulla agevole - continua il presidente – La squadra mantovana verrà ad Arcene determinata di dimostrare subito il suo valore. Batterla però, sarà per noi il miglior stimolo per iniziare al meglio un campionato da cui mi aspetto un ottimo risultato finale».

- Ovvero ?

«Una delle prime sei posizioni finali e detto cosi potrò sembrare ambizioso visto il valore delle avversarie. In realtà – conclude il presidente – confido molto nelle capacità dei ragazzi. Ripeto: in serie A ci siamo e ci rimarremo a lungo».

L’organigramma.

Presidente: Corrado Gatti.

Vice presidente: Pierluigi Carminati.

Allenatore: Diego Gatti.

Squadra: Lorenzo Bertagna, Enrico Bertagna, Gabriele Weber, Mattia Barbazzeni, Stefano Cozza, Matteo Weber, Christian Gatti e Andrea Agosti.

Nella foto l’Arcene.

 
 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.