Arcene e Castelli Calepio si preparano per i tornei

Arcene e Caselli Calepio in campo «Abbiamo voglia di tornare a giocare”.

Bonate Sopra sta alla finestra, mentre per il Ciserano la stagione 2020 è già chiusa in anticipo.

- Come gli sport di squadra, anche il tamburello sta per riprendere l’attività. In cantiere ci sono una serie di riunioni con le società per programmare la ripartenza e l’organizzazione di alcune manifestazione agonistiche. Una ripartenza che, ovviamente, sarà subordinata alle decisioni governative e sanitarie per un’attività in sicurezza.
La decisione presa nel mese di marzo dalla Federtamburello di sopperire i campionati open 2020 è stata accolta benevolmente  dalla società. Qualche voce discordante non è mancata, ma la maggioranza dei presidenti delle società di serie A e B si è trovata d’accordo con la scelta operata del consiglio federale della Fipt.
 
Tra queste anche la totalità delle società bergamasche di serie A e B maschile. Due di queste: Arcene (serie A) e Castelli Calepio (serie B), da oltre un paio di settimane hanno iniziato ad allenarsi nel rispetto delle norme del protocollo preparato dalla Federtamburello, perché confidano di poter disputare alcuni tornei già dal prossimo mese. «L’annullamento dei campionati e della Coppa Italia è stata la decisione giusta – afferma Corrado Gatti, presidente dell’Arcene – Adesso però la situazione è migliorata e se verrà tolto il divieto di accesso al pubblico ai campi, dal mese di agosto in poi saremo chiamati a disputare qualche torneo e dovremo essere pronti. Non sarà il campionato ma dovremmo ugualmente presentarci in una condizione di forma ottimale per evitare figuracce. Un torneo lo stiamo organizzando anche noi per soddisfare la voglia di gare ufficiali e di  “normalità” dei nostri tifosi, ma anche la nostra. Se ci verrà data l’autorizzazione lo disputeremo a fine settembre.»
 
Delle tre squadre di serie B, il Ciserano ha deciso di chiudere anticipatamente la stagione 2020 lasciando liberi giocatori e tecnici. Il Bonate Sopra è invece in attesa di sapere l’evolversi della situazione e non ha ancora deciso se iniziare gli allenamenti, mentre il Castelli Calepio, come l’Arcene, confida di poter disputare qualche torneo già dalla seconda metà di agosto e si sta allenando da un mese.  «A qualche società abbiamo dato la disponibilità per delle manifestazioni ufficiali-  afferma Marino Belotti, presidente della società calepina –  tutti abbiamo voglia di tamburello giocato.»
 
Nelle foto: Corrado Gatti, presidente Arcene, Marino Belotti, presidente del Castelli Calepio.
 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.