Giuliano Tommasi lo ricordiamo così

GIULIANO TOMMASI (Fumane 10 ottobre 1960 - Sommacampagna 29 novembre 2019) Campione d'Italia nel 1990 e nel '91 con l'Aldeno (TN). Vincitore di 3 Coppe Italia nel 1982-83-93. Vincitore di una Supercoppa nel 1995 con il Bardolino (VR)

GIULIANO TOMMASI LA CARRIERA

Cresciuto nel MAZZUREGA (VR)

1978 : NEGRAR (VR), Campione Italiano serie C

1979 : NEGRAR (VR ), serie B, promozione

1980 : NEGRAR  (VR), 5 ° in serie A  (Damoli, L.Riolfi, G.Tommasi, Fraccaroli, Cipriani, Salzani)

1981 : NEGRAR (VR), 7 ° in serie A (Damoli, Cattoi, G.Tommasi, Fraccaroli, Fedrigo, Salzani) 

1982 : NEGRAR (VR) , 8° in serie A  (Tezza, Cattoi, G.Tommasi, Franceschetti, Arcozzi) 

per la Coppa Italia 1982 un tabellino lo indica in campo insieme a Montresor, Bertagnoli, Fedrigo e Floriano Ballarini 

1983 : BONATE SOTTO (BG), 5 ° in  serie A  (Reccagni, Lu.Policante, G.Tommasi, E.Zanchi, Angioletti, Ghezzi )

1984 : BONATE SOTTO (BG), 10° in serie A  (Reccagni, Lu.Policante, G.Tommasi, E.Zanchi, Angioletti, Fracassi ) 

1985 : BONATE SOTTO (BG), 4° in serie A (Montresor, Bianzina, G.Tommasi, E.Scattolini, E.Zanchi)

1986 : BONATE SOTTO (B ), 4° in serie A (Ferrarini, Montresor, G.Tommasi, G.Zantedeschi, Carcereri, E.Zanchi, Teli) 

1987 : ALDENO  (TN), 3° in serie A (Ferrarini, L.Moratelli, G.Tommasi, Dallago, Bisesti, Baldo) 

1988 : ALDENO (TN) 3° in serie A (Bonanate, Ferrarini, G.Tommasi, Dallago, Bisesti, Piffer) 

1989 : ALDENO (TN) 4° in serie A (Ferrarini, Marcazzan, G.Tommasi, Renzi, Dallago, Bisesti ) 

1990/1991 : ALDENO (TN)  1 ° in serie A, Campione d'Italia (G.Tommasi, Marcazzan, L.Corradini, Bisesti, Dallago,M. Moratelli ) 

1992 : ALDENO (TN), 2° in serie A (G.Tommasi, Marcazzan, Bisesti, Dallago, M.Moratelli, Cont ) 

1993 : BONATE SOTTO (BG) 2° serie A1, vincitore Coppa Italia (G.Tommasi, Perina, Teli, Mutti, Cicolini, Brembilla, E.Cavagna )

1994 : FUMANE (VR) 2 ° in serie A1 (G.Tommasi, Chesini, Coati, Renzi, Saviatesta)

1995/96 : BARDOLINO (VR), 2 ° in serie A1 1995, 5° in serie A1 1996, vincitore Supercoppa 1995 (S.Tommasi, G.Tommasi, L.Corradini, F.Biasi, Mutti, Fiorio)

1997: SAN PAOLO D'ARGON (BG), 5 ° in serie A1 (Bonanate, Perina, G.Tommasi, Lego, G.Vismara, R.Vismara),                                                               partecipa al Torneo individuale Numero 1,  sconfitto in qualifica  da Teli e Dellavalle per 7-1 . 

1998 : SAN PAOLO D'ARGON (BG), 9 ° in serie A1 (Bonanate, G.Tommasi, D.Trionfini, E. Berruti, G. Vismara, I.Trionfini)

1999 : MEDOLE (MN), 10 ° in serie A1  (G. Tommasi, Uez, Coati, R. Tommasi, L.Ferrari, Bonoldi)  

2000 : MEDOLE (MN), 1° in serie A2 Campione d'Italia (G.Tommasi, Luzzi, Coati, Antonioli, I.Vicentini, Bonoldi ) 

2001 : CAVRIANESE (MN) 6 ° in serie A (G.Tommasi, Bertagna, Antonioli, G.Vismara, Toninelli, Merlo, R.Guerra ) 

2002 : CAVRIANESE (MN)  6 ° in serie A (G.Tommasi, Bertagna, Antonioli, G.Vismara, Pachera, Merlo, Toninelli ), partecipa al torneo per club Numero 1 giocando il set in singolo : 6 pari contro Dellavalle, 3-7 conto Monzeglio , 4-7 contro Botteon 

2003 : CAVRIANESE (MN) , 9 ° in  serie A (G.Tommasi, An.Ghezzi, Tasca, G.Vismara, Toninelli, Merlo ) 

2004 : TUENNO (TN ) ,12 ° in  serie A  (Springhetti, Gasperetti, G.Tommasi, M.Magnani, Negherbon, Valentini, Ciardi )

2005: BARDOLINO (VR)  serie B , promozione (Gasperetti, A.Tommasi, G.Tommasi, M.Andreoli, T.Fasoli,F iorio, Epiboli) 

2006 : MEDOLE (MN) 7 ° in  serie A  ( Isalberti, Bassignani, Antonioli, Derada, Sottini, G.Tommasi, Canicossa ) 

2007 : GOITO (MN) serie B  (G.Tommasi, E.Tonini, R.Pagani, C.Tonini, M.Pagani, Marsiletti, Guerreschi) 

2008 : tesserato nel MEDOLE ( MN) ma doveva giocare ad Arbizzano in serie B, ma non ha mai iniziato perché si è ammalato

tesserato nel 2009 - 2010 nel Mazzurega ritornando da dove tutto cominciò ma venne bloccato dell'insorgere della malattia contro cui combattè per tanti anni

GIULIANO TOMMASI è stato l'unico giocatore italiano a disputare tutti i massimi campionati nazionali FIPT compresi fra il 1980 ed il 1999.  


GIULIANO TOMMASI IL RICORDO DI AMICI, COMPAGNI ED AVVERSARI

E' una storia che merita essere ricordata parola di Andrea Andreoli vice direttore di Telnuovo di Verona. Con Giuliano Tommasi, al di là delle molte volte da avversario ho avuto il piacere di vincere per due anni consecutivi il torneo invernale di serie A, che era un torneo con 8 squadre, costruite per l'occasione selezionando i migliori giocatori. Così poteva succedere che giocassero insieme giocatori di club diversi... Per una decina d'anni almeno era una sorta di campionato bis, con solo i top player. E Giuliano era uno di quelli che faceva la differenza...

LA STOFFA DEL CAMPIONE Beppe Arcozzi ci trasmette l'affetto di Mazzurega.

Tiziano Fasoli L'immagine del tamburello. Tutto qui. Grande.

Renzo Tommasi Grande giocatore e personalmente un grande amico

Beppe Bonanate Scrivo con grande piacere un ricordo di quel grande campione TOMMASI GIULIANO detto ‘il Giulio’.

Uno dei giocatori che ho sempre stimato maggiormente: Tecnica Sopraffina, velocità di gambe impressionante, al punto che “fargli il quindici” era veramente difficile e occorrevano vari tentativi per ‘bucarlo’ così come quando aveva lui la palla da attaccare, quelle fiondate tagliate e rasoterra, erano veramente  imprendibili. potenza e precisione nel vero ‘pugnetto’ di cui era dotato. Ho giocato solo due anni con lui, nel 1988 ad Aldeno e fu un terzo posto ‘sfortunato’, con infortuni vari, così come a San Paolo D’Argon, io col menisco da operare e una annata costellata di infortuni dei vari giocatori, ma proprio per questo ho potuto  apprezzare la sua altra grande dote, LA GENEROSITA’. Il grande aiuto e sostegno che sapeva dare ai compagni anche con il suo esempio, insomma il giocatore che tutti vorrebbero come compagno. Ciao ‘Giulio’

Riccardo Dellavalle Giuliano è stato un giocatore molto particolare, visto le sue grandissime doti tecniche sembrava poter esprimere il meglio nel ruolo di mezzovolo invece ad alti livelli si è espresso come fondocampista . L'ho sempre avuto come avversario, leale e taciturno. Un grande atleta preparato ricordo che nei momenti di difficoltà ripeteva sempre  "non è mia un problema fisico ma de testa". Grande Giulio

Andrea Petroselli: era già forte da mezzovolo poi da Aldeno essendoci Corradini è passato dietro lasciando un segno indelebile nel ruolo per precisione, resistenza e nel mettere a proprio agio i compagni. Unico nello stile col tamburello chiuso dal suono particolare visto che erano costruiti personalmente, mai una goccia di sudore, un professionista nel curare i dettagli a livello mentale e fisico. Erano anni di altissima qualità col ciclo dell’Aldeno e stimolo ulteriore per il Castelferro che prima degli scudetti iniziò ad imporsi nelle Coppe Italia. Poche parole e tante fatti, è stato per le succitate peculiarità per almeno 8 anni l’uomo mercato ed elemento indispensabile per costruire un team di alto livello nel Nordest. Grande sportivo doveroso rendergli onore.

Giorgio Cavagna si è sempre professato un suo grande ammiratore. Lo incrociò dal 1991 quando già giocava a fondocampo. Pochi elementi per giudicarlo come mezzovolo ma dietro era formidabile difficilissimo da bucare e maestro nelle giocate. “Non ricordo una volta che contro di noi abbia giocato male”. Anni esaltanti, un altro fenomeno era Walter Marcazzan ma si può dire ci fosse il gotha della disciplina. Qualche rimpianto per lo scudetto del 1991 mancato di un 1 punto se non ci fosse stato il problema di Andrea e avendo avuto la meglio negli scontri diretti. “Ci rifacemmo quando giocò a Bonate Sotto con Teli e a Fumane con Coati”. Ogni stagione erano battaglie incredibili con sfide all’ultimo respiro.

Daniele Perina Ho giocato con Giuliano Tommasi nel 1993 a Bonate Sotto e quell'anno abbiamo vinto la Coppa Italia, poi a San Paolo d'Argon 1996 e 1997..un grande giocatore..un po' timido riservato...il suo silenzio in campo a volte dava più sicurezza di tanti urli incoraggianti x scacciare la paura di perdere...Ciao Giuly ovunque tu sia.

Lorenzo GasperettDa compagno....serie A Tuenno e B Bardolino...ma soprattutto il mio idolo sin da bambino!....non ho mai trovato tanta umiltà e talento. Un giocatore e uomo fantastico nascosto nella sua personalità. A parer mio merita un valore nel nostro sport alla pari di tutti i fuoriclasse!!!! 

Alessio Monzeglio io ricordo che "il tamburello deve essere bello tirato"

Alberto Crosato Un gentiluomo

Gianfranco Vismara Tante partite e tante corse insieme.E' un'onore essere stato amico di un Grande Uomo. Ciao Giuliano

Aldo Marello Una vecchia conoscenza che ho imparato ad apprezzare nel corso della sua splendida carriera. Ho avuto notizie sino al termine partecipando con gioia al Memorial Bertagnoli, altro grande personaggio mancato, anche lui, troppo in fretta. Siete sempre presenti nei miei ricordi. Aldo Marello Cerot

 

Luciano Locatelli foto ricordo con Giuliano Tommasi e Giuseppe Bonanate al Torneo di Dossena

Conosciuto ad un torneo di Dossena giocava con Beppe Bonanate giocava nel San Paolo d'Argon e in quella occasione la squadra al completo aveva giocato con maglie del Dossena, ricordo la foto Beppe Bonanate io e lui grande uomo non solo nello sport

Vincenzo Covi Grande giocatore, ma soprattutto grande uomo

Luca Rudari  In una delle mie RARE COMPARSE in serie A nel Salvi.Mi ricordo che sostituii Walter Meante perché INDISPOSTO. Avrò avuto 17 anni e difronte mi trovai Giuliano Tommasi come mezzovolo, Meante ciò nonostante l'indisposizione mi dava delle dritte da FUORI CORDINO. Non dimenticherò MAI !!! Mi DISSE !!! Luca stai molto ATTENTO un secondo prima che colpisca la palla parti di SCATTO e vai nel SETTE incredibile ma VERO non è RIUSCITO a FARMI passare una PALLA che sia una PALLA sono riuscito a prendergliele TUTTE!! Logicamente giovane ed inesperto che ero feci pochi QUINDICI !!! Alla fine della partita è venuto a stringermi la Mano e mi disse Bravo non diventerai MAI un GIOCATORE di serie A ma nelle categorie inferiori potrai dire la Tua. Devo dire che fu un VEGGENTE e quella partita di serie A che feci fu l' ULTIMA. In Fede

Alfonso Tommasi Ciao Pippi., Il mio papà giocava con lui a Negrar l anno dello scudetto serie C.. . In una partita strappo i pantaloncini in un affondo e ruppe 3 o 4 tamburelli.. Non ricordo se fu a pesina.. Era bellissimo vederlo picchiare la palla come un forsennato e saltare come un capriolo.... Chapeun Giuliano

Vladimiro Poggi Ho giocato contro di lui la prima volta nel.79 Negrar Bassa alle finali serie B .giocavamo in quell'anno tutte e due in mezzo. Aveva un colpo da far paura.poi i grandi successi li ha ottenuti giocando dietro.

Siccome si parla di muro e di libero e secondo alcuni sono mezzi giocatori pensate Giuliano a muro dopo qualche allenamento a Potacomaro o a Vignale 

Domenico Zantedeschi Con un pizzico d'orgoglio pubblico questa foto degli anni '80. Trasferta in Francia (Montpellier/Mėze, anno '79 se non ricordo male) con la Nazionale U21. Compagni di viaggio Lucio Ferrarini, Luciano Borriero, Beppe Tirone, Giuliano Tommasi, Mario Fanzaga e Mario Fedrigo. Agli ordini di Mister Ferrando. Un pensiero ed un abbraccio particolare a Beppe e Giuliano. Grazie a Daniele Perina, che me l'ha fatta avere e ad un amico, a me sconosciuto, che l'ha messa in rete.

Romolo Piccioli io lo ricordo in una partita di coppa Italia mi sembra de 1982 (era il 1° anno della coppa per province). Verona contro Pesaro (avevamo come rinforzo Tretter Roberto e Lucio Ferrarini), a Nave San Rocco in provincia di Trento. Giuliano giocava in mezzo, con in fondo Montresor e Bomba in battuta. Tutti giocatori dal colpo poderoso.

Elio Prette vinsi (con pochi meriti) un torneo a Solonghello ... rimettitore Marcazzan, non ricordo l'anno

forse era lo stesso a cui si riferisce Mauro Amerio: lo ricordo nel 1984 torneo di Ferragosto lui e Marcazzan.. Classe e potenza unica.

Giorgio Stefanoni Uno stile unico ...inconfondibile

Pierangelo Lego Un vero ATLETA UN GRANDE AMICO
 
Vanni MainentIo ero presidente a Goito negli anni 90 e gli ho chiesto se fosse venuto a Goito per un memorial, non ha voluto un  benché grazie (alla faccia di certi suoi colleghi di A) e gli è stata fatta una medaglia a ricordo i oro a lui è altri intervenuti, complimenti ancora
 
 
Massimo Baldo Conosciuto nei meravigliosi anni che ha giocato a Aldeno....anni di scudetti e partite spettacolari......immenso Giulio
 
Mario BellinGrande giocatore di pochissime parole, preferiva esprimersi con prestazioni sul campo di gioco
 
Pierangelo Beretta Grande atleta e uomo che ho conosciuto ai tempi del Madone. Ha sempre sostenuto la Federazione Italiana Palla Tamburello .
 
Emil Tonini: io ho avuto la fortuna di averlo in squadra in B a goito nel 2007, un Grande compagno di squadra dentro e fuori dal campo, è stato un esempio per tutti noi, anno logicamente indimenticabile! Grazie Giulio.
 
Paolo Zentilini Conosciuto bene quando ha giocato a Cavriana ...Grande esempio di serietà dentro e fuori dal campo !!!
 
Federico Rossi Uno dei migliori giocatori, ma soprattutto una persona umile e buona.
 
Corrado Bianchi Un grande grande campione!!! 
 
Massimiliano Ferretti Io ci ho giocato contro..Grandissimo giocatore
 
giusto menzionare che prima di NEGRAR giocava nel MAZZUREGA, la sua prima squadra....
Andrea Cavaioni, Federico Policante, Michele Perpolli  e Corrado Bianchi a pensare ora con chi avevamo avuto la possibilità di giocare tutti i pomeriggi assieme...
 
il ricordo di una grande anima Sergio Zantedeschi
 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.