Interviste a Laura Lorenzoni, Ilaria Mongibello e Maurizio Manica

Interviste a Laura Lorenzoni e Ilaria Mongibello del Mezzolombardo e al ds del Sabbionara Maurizio Manica

Le limitazioni causate dal Corona Virus si stanno avvicinando, stando alle ultime notizie ad una notevole restrizione. Questa sarà la fase due. Tuttavia per vedere partite, ci sarà da attendere ancora. Il Consiglio federale di sabato scorso non ha potuto dare quelle risposte tanto attese. Si aspettano gli incontri che i presidenti di tutte le federazioni avranno con il ministro dello sport Vincenzo Spadafora e il presidente del Coni Giovanni Malago. 

Stiamo continuando a intervistare dirigenti, giocatori di tamburello per capire il loro stato d'animo. Partiamo con Maurizio Manica, direttore sportivo del Sabbionara. A tuo giudizio, che campionato avremo visto in serie A quest'anno? “Ritengo un campionato più equilibrato degli anni scorsi, perchè ci sono delle squadre che si sono rafforzate molto. Queste sono Sommacampagna e Solferino. Possono giocarsela con il Castellaro che comunque dalla sua ha un gruppo ormai collaudato. Vedo messa bene anche l'Arcene e penso che anche il Sabbionara poteva dire la sua. Penso che quest'anno avremo visto un campionato molto equilibrato”. Il direttore sportivo del team aviense si sofferma poi sull'assenza del campionato. “Manca davvero tutto, la partita, gli allenamenti, il contatto e il dialogo con i ragazzi, il cosi detto terzo tempo, quando dopo la partita si stava tutti in compagnia. Mi sarebbe piaciuto vedere la mia squadra con un nuovo mezzovolo. Però stiamo parlando di una situazione anomala che ha penalizzato il mondo del lavoro, la scuola e il nostro modo di vivere la quotidianità. Spero che si possa tornare a giocare al più presto possibile. Stare fermi un anno sarebbe negativo per tutto il movimento. Passiamo alla giocatrice del Mezzolombardo Laura Lorenzoni. “Devo dire che non giocare mi pesa molto. Ero arrivata in un momento particolare della mia carriera. Mi sentivo stufa, perchè solitamente faccio open e indoor e tutto questo è molto impegnativo. Tuttavia adesso che non gioco, devo dire che ho molta nostalgia della terra rossa. Mi mancano molto le mie compagne. Quest'anno abbiamo due innesti di qualità come Chiara e Beatrice Zeni. Penso che con loro potevano fare il salto di qualità.

Sono giocatrici forti che conosciamo bene e che in un gruppo molto unito come il nostro sarebbero riuscite a dare il meglio”. 

Sostanzialmente dello stesso avviso Ilaria Mongibello, altra giocatrice del Mezzolombardo che commenta cosi il momento di pausa forzata. “E' dura. Domenica dovevamo fare l'esordio in campionato, però la salute viene prima di tutto. Quest'anno avevamo una squadra rinforzata e competitiva e penso che potevamo lottare per il titolo fino alla fine. Gli ultimi anni siamo arrivati fra le prime quattro, ma nei momenti cruciali siamo mancate. Quest'anno potevamo fare bene e dare grandi soddisfazioni alla società e alle persone che vengono sempre al campo a sostenerci la domenica. Attendiamo con fiducia l'evolversi della situazione e speriamo di poter tornare presto alla normalità”.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.