Presentazione Cremolino 2020

L'organico del Cremolino in una delle poche amichevoli disputate finora. Possibile anche il rinvio di tutta la stagione 2020

E’ doveroso dare voce alla maggiore società piemontese, il Cremolino, pur in una situazione di totale emergenza ed incertezza. Non sarà una presentazione come la intendono a Cremolino con la tradizionale cena alla Vetta da Fabrizio Puppo con la tavolata esterna con giocatori e tecnici e le altre con sponsor e sostenitori ed il minuto di adrenalina in cui Fabrizio Bormida annuncia in modo roboante la nuova formazione. Sarà invece una sintesi di quanto già scritto dalla stampa locale ed il ringraziamento a dirigenti e sponsor per la partecipazione alla serie A open per la quindicesima volta consecutiva  grazie alla passione ed entusiasmo estesa a tutta la comunità. Condizionale d’obbligo in quanto dal nordest si addensano le nubi su questa stagione per la fuga degli sponsor alle prese con altre priorità e non è da escludere l’idea di Mimmo Basso di fare un torneo regionale con le squadre di C rinforzate ed allargate a Cremolino e Rilate.

“Con il Solferino che punta a scucire lo scudetto dalle maglie del Castellaro sarà un avvio di campionato durissimo. Ma vogliamo ben figurare”. Così il tecnico Mauro Bavazzano aveva inquadrato l’esordio del torneo al momento sospeso in attesa di sviluppi per una partenza sempre più a rischio. Varie ipotesi circolano tra i dirigenti di società come quella iniziale del recupero dei turni in giorni infrasettimanali, non disputare la Coppa Italia oppure quella che sta prendendo maggiormente piede di annullare la serie A e disputare un torneo differente al suo posto”.

"Prima di tutto la salute - affermano i fratelli Bavazzano - chiaramente sarà difficile riprendere dopo questo periodo e ritrovarsi nuovamente insieme. Avevamo iniziato il precampionato disputando le amichevoli con il Castellaro e il Rilate, mentre non abbiamo più disputato le partitelle con Arcene e Guidizzolo. Sono stati anche sospesi gli allenamenti che disputiamo a Castell’Alfero, dal momento che i giocatori sono astigiani, dando indicazioni per gli allenamenti in casa per tenerci pronti a qualsiasi eventualità. Chiaramente i nostri problemi sono anche quelli dei nostri avversari per cui ci troviamo tutti in una situazione difficile”. Un virus che compromette per Cremolino non solo il tamburello, ma anche le feste estive che l'Asd e la Pro loco organizzano ogni anno per sostenere l’attività sportiva della squadra che rappresenta l’unica espressione di vertice del Piemonte.

“Anche quest’anno siamo riusciti ad allestire una compagine di buon livello - afferma il vice presidente Luigi Gollo - con l’innesto del giovane Francesco Tanino, una promessa del tamburello nazionale, che crediamo possa trovare la definitiva consacrazione dopo la felice stagione d’esordio col Chiusano. Anche se è presto per parlare di obiettivi pare evidente che quello prioritario sia di disputare un campionato onorevole a ridosso delle prime della classe”.

Squadra rinnovata in quanto la rinuncia del Chiusano alla massima serie ha consentito di portare in biancazzurro il giovane Tanino, destinato a sostituire il veterano Luca Merlone accasatosi a Cavriana e a far coppia a fondocampo con il più esperto Daniele Ferrero. Per il ruolo di mezzovolo c’è il ritorno di Ivan Briola. “Nel suo insieme - prosegue Gollo - con la rosa di atleti messa a disposizione del tecnico crediamo sia possibile disputare un torneo di medio alta classifica come ormai avviene da alcune stagioni. Sulla linea dei terzini Alessio Basso e la novità Filippo Martinetto, pronto alla bisogna Nicolas Accomasso. Tornerà a vestire i colori cremolinesi anche Paolo Baggio che sarà un’ottima pedina di rincalzo per il fondocampo". "Ci siamo preparati al meglio anche se non abbiamo potuto giocare alcune amichevoli a seguito del divieto imposto dalle restrizioni sul coronavirus - conclude Bavazzano - in positivo ho colto la volontà di fare gruppo, di sostenersi a vicenda, un fattore che può portare un valore aggiunto sulle prestazioni in campo”.

ASD CREMOLINO

Presidente: Claudio BAVAZZANO, presidente onorario: Aldo CASAMONTI, vice: Luigi GOLLO e Fabrizio BORMIDA, segretaria Stefania GUALA

Daniele FERRERO, Francesco TANINO, Ivan BRIOLA, Alessio BASSO, Filippo MARTINETTO, Paolo BAGGIO, Nicolas ACCOMASSO. Dt. Mauro BAVAZZANO, Luigi GOLLO, cambio tamburella Andrea GOLLO, addetto defibrillatore: Andrea e Fabrizio GOLLO

Sponsor: Gollo spurghi, Soges prodotti per la saldatura, autotrasporti Gonino & Casamonti, b&b Casa Wallace, Spazio Verde, Termoidraulica di Frutti Enzo, Pro loco Cremolino

v

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.