Le dichiarazioni di Graziano Perottoni, Marco Ferrera, Gabriele Weber, Jonny Negherbon e Tommaso Merighi

Le dichiarazioni di Graziano Perottoni, Marco Ferrera, Gabriele Weber, Jonny Negherbon e Tommaso Merighi
Il tamburello, come tutte le altre discipline si è dovuto arrendere alla gravità della pandemia Covid 19, nota anche come Corona Virus, la drammatica patologia che ha fermato l'Italia. Gli atleti erano ormai pronti a iniziare la stagione agonistica. Abbiamo cercato di capire come vivono questa situazione anomala giocatori e dirigenti. Queste le opinioni di alcuni protagonisti. Partiamo con Jonny Negherbon, direttore tecnico della matricola Tuenno. “Personalmente direi che è una sensazione strana. Ormai ero pronto a riprendere. Ero già con la testa agli allenamenti e alle partite. Tutto questo mi mancherà moltissimo. Mi mancherà anche lo stare insieme e scambiare due chiacchiere con i giocatori della squadra avversaria e i viaggi che si devono fare quando si gioca in trasferta. Non so quali saranno gli sviluppi, la mia speranza ovviamente è quella che tutto finisca e che si torni presto sui campi a giocare. Questo stop mi toglie qualcosa, però sono consapevole che dopo tutto quello che sta succedendo è giusto fermarsi.” Marco Ferrera fondocampista e terzino del Sabbionara, giocatore che con Jonny Negherbon ha conosciuto la soddisfazione di debuttare in serie A con il Mezzolombardo commenta cosi il momento attuale di grande incertezza. “Mai avrei pensato di trovarmi in questa situazione. Ormai eravamo pronti per iniziare la nuova stagione, ma in un attimo è cambiato tutto. La cosa più brutta a mio giudizio è l'incertezza su quando si potrà ricominciare a calcare la nostra amata terra rossa”. Ovviamente cerchiamo di essere ottimisti sperando che questo avvenga il prima possibile, perchè significherebbe aver vinto la partita più dura quella contro il Corona Virus. Dedico un pensiero a Edoardo Facchetti, il nostro presidente federale, trovato positivo nei giorni scorsi al Corona Virus. Cosi il suo compagno di squadra Tommaso Merighi. “Non è facile. Eravamo pronti per iniziare. Tutta questa situazione ci ha un po' rallentato. Purtroppo non possiamo nemmeno allenarci. Non sappiamo quando riprenderemo, però sono consapevole che la salute sia più importante di tutto, campionato di tamburello compreso ovviamente”. Gabriele Weber mezzovolo di Vigo di Ton da quest'anno in forza alla squadra veronese del Sommacampagna afferma quanto segue. “Cerco di viverla nella maniera più normale possibile, anche se è difficile. Tuttavia in una situazione cosi delicata è bene rispettare le regole perchè questo vuol dire mettere la propria salute e quella degli altri al primo posto. L'attività agonistica comunque mi manca. Cerco di essere ottimista e non perdo la speranza. Per me andrebbe bene giocare anche fra due – tre mesi. Graziano Perottoni, roveretano in forza alla mantovana Ceresara. “Mi pesa molto non giocare, mi mancano i miei compagni e la terra rossa. Il clima non è dei migliori. Per non pensarci mi concentro sul lavoro. Il tamburello si stringe intorno al presidente della Fipt Edoardo Facchetti, trovato positivo al Corona Virus e attualmente in ospedale. 

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.