Coppa Italia serie B: Trionfo del Castelli Calepio. Annichilito il Bardolino

 
Finale Coppa Italia serie B maschile.
 
Trionfo del Castelli Calepio.  Annichilito il Bardolino.
 
CASTELLI CALEPIO-BARDOLINO 2-0
PARZIALI 6-1, 6-1.
 
CASTELLI CALEPIO: Colleoni, Locatelli, I. Carletti, Manenti, Morotti, L. Medici, Angoli. Dt. Belotti.
BARDOLINO: Chiecchi, Valentini, L. Vicentini, Bonoldi, Grigoli, I. Vicentini, Cavalleri, Dt. Zantedeschi. 
 
ARBITRI: Rizzi (centrale), Bianchi, Sogliani e Vicari.  
NOTE – 1° set: 1-1, 3-1,5-1,6-1; durata 38’. 2° set: 2-0,4-0, (4-1) 5-1,6-1; durata 55’. Totale punti (15): Castelli Calepio 50, Bardolino 28. Pari 40: 4-0.
 
 - Castelli Calepio nella storia del tamburello. Ieri sera ha portato a termine con successo la scalata alla Coppa Italia di serie B, battendo con un doppio 6 a 1 il Bardolino nella finalissima giocata sul campo mantovano di Cavriana. Più che un successo è stato un trionfo, mai messo in discussione dai rivali che in campionato gli stanno davanti di due posizioni in classifica con cinque punti di vantaggio.
La gara non mai esistita nel confronto e ancor meno nel punteggio. Il primo set è durato trentotto minuti, il secondo cinquantacinque. Poco anche lo spettacolo visto dal folto pubblico presente. Non certo per colpa dei biancoazzurri calepini, concreti e a tratti legittimamente cinici nel capitalizzare velocemente al punto gli scambi quasi avessero fretta di festeggiare la vittoria. Chi sono completamente mancati sono stati gli avversari, incapaci di proporre un tamburello in grado di contrastare quello dei calepini protagonisti, tutti, di una prova ottimale per determinazione e regolarità.
 
L’andamento della gara sta tutto nei dati indicati nelle note. Nel primo set il Bardolino ha incamerato l’unico game vincendo il secondo per 40 a 0, nella seconda frazione il quinto (1-4) per 40 a 30. Il resto è stato un monologo imperante dei calepini che al termine, tra il tripudio festoso dei tanti tifosi al seguito, hanno cosi alzato al cielo la Coppa. La terza conquistata da una squadra bergamasca nella serie cadetta dopo quelle vinte dal Ciserano nel 2015 e lo scorso anno dal Bonate Sopra.    
Ottima è stata anche la direzione della gara di Rizzi come arbitro centrale, di Bianchi, Sogliani e Vicari come assistenti di linea. 
 
Il dopo gara.
 
– Al termine della gara il campo è stato invaso dai tifosi biancoazzurri al seguito. Una festa a cui non si sono potuti sottrarre i giocatori, i tecnici e i responsabili del club.
“E’ una serata fantastica, l’aspettavo da anni - affermava il presidente Marino Belotti  tra un abbraccio con un giocatore o una stretta di mano agli spettatori presenti – Finalmente ce l’abbiamo fatta a vincere e devo dire grazie ai ragazzi e al tecnico. Oggi (martedì n,d,r.) abbiamo dimostrato il nostro valore e di avere una squadra con un futuro certo, ma a questo inizieremo a guardare da domani. Questa sera dobbiamo solo pensare e festeggiare questa magnifica vittoria...”
Soddisfattissimo e non poteva essere altrimenti, anche l’allenatore Rocco Belotti, cugino del presidente “Abbiamo dominato la gara in maniera assoluta perché i ragazzi hanno giocato con razionalità ogni pallina. Prima della gara,li ho invitati a non aver fretta nel cercare le conclusioni. Devo dire che hanno seguito alla perfezione le indicazioni e il risultato ci ha premiati”.
Tra i giocatori il più euforico era l’esperto l'esperto Daniele Morotti. “Meglio di cosi non poteva andare. Confesso che prima dell’inizio della gara avevo qualche timore, ma quando sono entrato in campo mi sono concentrato al massimo e la paura m’è passata. Un grazie di questo successo lo devo ai compagni, tutti splendidi com’è questa mia prima Coppa Italia”.
 
 alt=

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.