La finalissima (a Guidizzolo) è ancora Castellaro-Cavaion

Il Cavaion esce indenne dalla battaglia col Solferino 

La Coppa Italia open di tamburello è giunta al suo atto conclusivo. Stasera, infatti, va in scena la finalissima della serie A maschile sullo sferisterio di Guidizzolo (ore 21), laddove tutto ha avuto inizio lo scorso 6 agosto con la cerimonia d’apertura. E ancora una volta a contendersi il trofeo saranno Castellaro e Cavaion, di fronte nell’ultimo atto della rassegna per il sesto anno consecutivo. Bilancio in parità nell’albo d’oro – tre vittorie a testa – ma negli scontri diretti è in vantaggio 3-2 la squadra veronese, che ha vinto le due ultime edizioni disputate in terra mantovana. Impossibile fare un pronostico, l’unica certezza è che sarà un match combattuto ed equilibrato, come del resto ci insegna la storia delle sfide tra queste due squadre.
L’epilogo migliore per la rassegna 2019, che chiude il trittico delle finali di Coppa Italia disputate a Mantova, che hanno raccolto unanimi consensi. Non a caso, il presidente del Cavriana Tamburello, Oscar Tondini, referente a livello nazionale per le squadre di serie A, in varie occasioni ha stimolato i dirigenti delle società delle altre città a prendere spunto da questa esperienza per allestire le prossime edizioni delle finali di Coppa.
«Pensiamo – spiegano dal comitato organizzatore che ha coinvolto i dirigenti del Virtus Guidizzolo, del Cavriana e del Castellaro – di aver predisposto sin dal 2017 una macchina organizzativa impeccabile, che ha lavorato senza lesinare energie e puntando ad ottenere sempre il massimo dei risultati. Anche quest’anno l’interesse riscontrato tra gli appassionati e gli sportivi nei confronti della manifestazione ha raggiunto livelli considerevoli».
«La sfida conclusiva – segnalano i componenti del comitato organizzatore – in programma questa sera a Guidizzolo, si terrà su uno dei campi di gioco tra i più qualificati anche a livello nazionale, sia sul piano strutturale che su quello coreografico. Questo grazie all’impegno dei soci e dei volontari della Virtus».
E per il terzo anno qui a Mantova, sesto consecutivo, la finale della massima serie avrà come protagoniste le formazioni di Castellaro e Cavaion. «Certamente era il pronostico più facile da fare. Ma il Solferino, per la qualità del gioco espresso, ha dimostrato di avere le carte in regola per giocarsi la finalissima. E anche ai giovani dell’Arcene va rivolto un applauso per quello che hanno fatto vedere. Adesso, però, chiudiamo in bellezza con la sfida tra Castellaro e Cavaion. E, come si dice in questi casi, vinca il migliore».

Il Solferino si arrende al Cavaion

Lascia certamente l’amaro in bocca al Solferino, ed anche agli appassionati mantovani, il verdetto emesso lunedì sera dalla seconda semifinale disputata a Castellaro, che ha assegnato il pass per la finalissima al Cavaion.
Un risultato che non toglie i meriti e l’impegno che vanno riconosciuti ai collinari, che sino alla fine hanno messo in difficoltà gli avversari. Il quintetto guidato da Mario Spazzini, infatti, ha lottato alla pari con i detentori del trofeo e dominatori delle ultime due stagioni. Alla fine, però, ha dovuto cedere il passo agli esperti atleti del Cavaion, che approdano per l’ennesima volta all’atto conclusivo della Coppa Italia di serie A maschile.
La sfida, che si è protratta per oltre tre ore, ha esaltato i valori del tamburello, evidenziando le qualità tecniche dei singoli e al tempo stesso la spettacolarità del gioco. Nel primo set, il Cavaion ha preso un leggero vantaggio (3-1), ma il Solferino ha pareggiato i conti e la sfida è proseguita sui binari dell’equilibrio (3-3, 4-4, 5-5) fino al gioco decisivo, che ha visto prevalere i veronesi. Copione inverso nella seconda frazione, con il Solferino che sale di tono e conquista due giochi di vantaggio (3-1, 4-2, 5-3), ma quando tutti già pensano al tie break, arriva la veemente rimonta del Cavaion, che infila tre punti consecutivi grazie alle prodezze dei suoi fuoriclasse, Pierron su tutti, e si porta a casa la vittoria e il diritto di affrontare il Castellaro nella finalissima di stasera a Guidizzolo.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.