L’incognita pioggia sul big match dei bastioni

A rischio la sfida Vignale-Grazzano. Nella serie A Open Chiusano con due sfide da recuperare

Pro loco Montechiaro riposa e Davide Tirone fa il punto della situazione

Incombe l’incognita maltempo sulla A del tambass. Pioggia che ha già fermato le massime serie open, maschile e femminile, per cui Chiusano avrà due gare da recuperare a cominciare da quella già prevista mercoledì a Ceresara e quella prevista ieri al «Gerbo» col Cereta. Slitta pure il massimo torneo femminile rinviando in blocco la penultima d’andata. Nella A muro tre delle quattro gare nella prima di ritorno (alle 16) sono su fondo in terra quindi le più a rischio. Tra queste il nuovo scontro al vertice al «Porro» di Vignale dove arriverà il Grazzano: sono due delle tre leader che hanno chiuso appaiate, con classifica avulsa a premiare i campioni in carica aleramici che oggi proveranno ad interrompere la lunga serie di vittorie degli alessandrini, iniziata alla terza d’andata. Sei incontri sempre da vincitori per Tibaldero, Volpe e Maschio che proveranno a vendicare lo stop patino su piazza Cotti. Spettatrice a distanza e certamente interessata Casa Paletti che apre nella “bombonera” di Castell’Alfero una serie di tre impegni consecutivi fuori casa. A Montemagno sfida del riscatto e dell’orgoglio con ospite Calliano (all’andata fermato sul pari da Botteon). Dopo la sosta il Rilate è atteso a Moncalvo dai ragazzi coach Alciati che hanno ritrovato entusiasmo e coesione come dimostra il successo colto a Montechiaro. Tinto e Forno sono pronti a sgambettare l’altra compagine della Val Rilate per provare ad alimentare la fiammella dei play off appena riaccesa. Spettatore è Montechiaro ed a parlare è il suo capitano Davide Tirone. «E’ il miglior torneo degli ultimi trent’anni. Nessun risultato è scontato con sorprese ad ogni giornata. E’ l’equilibrio il sale della competizione e lo conferma un pubblico tornato numeroso già nella prima fase contrariamente al passato quando ci si scaldava solo dai play off. A Montechiaro si è tornati a vedere i bambini sul gioco ed in paese tutti ne parlano». «Unico rammarico - aggiunge - è non vedere lcune piazze storiche come Portacomaro, Grana e Rocca». Sul momento del Montechiaro «Abbiamo riflettuto sugli errori e siamo consapevoli che la corsa verso i play off non è preclusa se sapremo seguire la tabella prefissata. Candidiamo ad essere la mina vagante dei play off consci che quando arriverà il caldo e la pallina diventerà pesante, sapremo far valere la nostra potenza».

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.