Moncalvo non dà scampo a un pallido Montemagno. Grazzano solo in vetta. Calliano, resa con onore

Il tonchese Maurizio Marletto tra i migliori col Grazzano

Grazzano torna solitario leader, Montechiaro si rilancia definitivamente. Conclamata crisi per Montemagno e prima gioia di Moncalvo e nella “bombonera” di Castell’Alfero. Il week end pasquale restituisce un nuovo volto alla serie A di tamburello a muro. La miglior partita forse della stagione e l’unica seriamente combattuta della quinta giornata è stata la prima, quella sull’asfalto di Grazzano con un Calliano determinato anche se poi battuto (19-16). Punteggio neppure in doppia cifra su tutti gli altri campi. A Castell’Alfero vittima Rilate (19-9) dopo un eloquente avvio 11-1. Punteggio replicato domenica al «Tirone» di Montechiaro nella più attesa sfida con ospite la capolista Casa Paletti (19-9). Solo sei games ieri a Moncalvo, incassati dal Montemagno (19-6). La squadra tonchese capolista alla prima trasferta ed al primo scontro con una diretta concorrente si è sciolta costretta subito ad inseguire 7-2 poi 9-6 e 12-6 con un ulteriore parziale di 7-3 a chiudere le ostilità. «Non abbiamo sbagliato quasi nulla. Iniziamo a conoscere le caratteristiche del muro di casa e lo sfruttiamo. E’ stata una nuova vittoria di gruppo» il commento a fine gara di Alessio Monzeglio che lascia al compagno e capitano Davide Tirone la palma del migliore in campo. «Bisognava giocare in modo diverso, come l’avevamo impostata. Dovevamo muoverli di più ma non ci siamo riusciti subito e la gara è scivolata via» la replica di Redoglia, montechiarese allenatore a Tonco. Ieri nella “fossa” di Moncalvo il Montemagno infila il secondo stop consecutivo con un k.o. ancora più pesante di domenica al a Vignale che certifica la crisi. Gli aleramici ringraziano e in meno di due ore vanno all’incasso con una prova finalmente convincente cancellando lo zero. Invece sabato a Grazzano strette di mano ed attestati di stima per il fondocampista Pavia “era la mia prima volta ma mi sono trovato bene, spiace perché ci sono stati momenti in cui abbiamo creduto di portare a casa qualcosa. Abbiamo preso le misure per far meglio al ritorno». «Sono contento di far belle prove, ma almeno una volta vorrei vincere» ironizza Bicocca, gettato nella mischia e subito pronto a sostituire alla prima pallina Emanuel Monzeglio, bravo nella prima parte prima di essere costretto all’uscita. Colpi da applausi, tensione ed animosità a testimonianza di un confronto sentito come dimostra l’urlo liberatorio lanciato da Fracchia al triplice fischio. «Partita che ha dimostrato che la miglior formazione è quella originale con Vittorio al fondo, gli esperimenti li lasciamo agli allenamenti” ha sentenziato il presidente Redoglia. «Non so quante squadre riusciranno a strappare sedici games a Grazzano. La svolta sul punto perso sul 13-11 avanti 40-15. Alla fine energie esaurite con cinque games consecutivi al passivo dal vantaggio di 16-14» conclude il tecnico callianese ed ex campione De Luca. In classifica: Grazzano (8 punti); Casa Paletti (6 punti); Montemagno (5); Montechiaro, Vignale e Castell’Alfero (4); Calliano (3); Rilate e Moncalvo (2).  

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.