Vignale-Grazzano atto quarto nel weekend dei possibili verdetti

Domani semifinale di ritorno, domenica sfida Montechiaro-Montemagno. 

in foto il Chiusano protagonista nelle finali nazionali di serie D open

una sconfitta amara ma anche con una consapevolezza in più. «Sono una squadra, un gruppo di uomini veri. Sono orgoglioso di loro, anche di fronte al risultato beffardamente negativo. L'appuntamento alla vittoria è solo rimandato, ne sono certo». Così parla Maurizio Francia, imprenditore di Moncalvo e già vincitore dello scudetto del tambàss coi colori aleramici ma da alcune stagioni sportivamente a fianco del sodalizio monferrino. E' lui l’ombra sul campo del dt Andrea Morrone. «Se la nostra squadra si meriterà la finale lo dirà il campo, io fin d’ora voglio elogiare quanto ha saputo fare sulla piazza di Grazzano. Ambiente non facile e una squadra che resta quella vincente negli ultimi anni. Infilare 17 giochi a mai nessuna squadra quest’anno era riuscito poi mancando il pareggio per un paio di "15"». «Ora guardiamo al ritorno. aggiunge dove sarà fondamentale vincere per poi giocarsi il pass in una sorta di finale anticipata». E Vignale-Grazzano, quarto atto stagionale, andrà in scena domani (fischio d’inizio alle 15) sulla terra del “Porro”. Sferisterio già fatale agli aleramici sia all’andata in campionato che nella finale di Coppa Italia, vinta dal Vignale. Però rispetto a quest’ultima coach Fabiano Penna avrà a disposizione il battitore Maurizio Marletto rientrato a pieno nel gruppo e già importante nell’affermazione di gara uno. Invece domenica (sempre alle 15) match di ritorno al «Tirone» di Montechiaro, palcoscenico del confronto con il Montemagno. Ospiti che partono dal netto successo dell’andata. Ma così era accaduto già nella fase regolare e Tirone e soci altrettanto nettamente si erano poi rifatti sul muro di casa. 

Open serie C e D.  Due punti sono il comune obiettivo di Tigliole e Chiusano attese dal secondo e decisivo impegno nella prima fase nazionale delle serie C e D open. Entrambe contro avversari bergamaschi. Triangolari che nel fine settimana designeranno le formazioni semifinaliste per la volata tricolore che, nel caso della terza serie, varrà anche per quella verso la promozione in cadetteria che potrebbe così riportare una formazione astigiana in un campionato nazionale a distanza di un solo anno. I due team saranno padroni del proprio destino con la certezza della qualificazione in caso di successo, anche minimo, in virtù delle affermazioni colte domenica nel primo impegno vissuto in trasferta. Domani (alle 15) sul campo di Castellero il Tigliole di C allenato da coach Gianni Maccario giocherà d'anticipo cercando di evitare la sconfitta al cospetto dell’Arcene, secondo team della società che milita anche nella serie A. I bergamaschi hanno due punti contro i tre di Basso e compagni, comunque obbligati a non accontentarsi di conquistare solamente un set, dopo la vittoria piena colta domenica in Trentino con il Faedo. Nella serie D compito forse ancora più agevole per il Chiusano di Sandrine Nicole che dopo i due punti strappati sul campo veronese di Fumane, domenica (alle 15) attende il Madone , squadra di Bergamo ancora al palo e già eliminata. Astigiani secondi con la leader Fumane a +2 ma che dovrà osservare il turno di riposo.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.