La nuova rosa tra le fila del Castell'Alfero

Il Castell'Alfero in "quarantena" dal tamburello

Castell'Alfero e la «bombonera» sono in quarantena dal tamburello giocato. In attesa di conoscere cosa ne sarà del massimo campionato a muro la squadra aveva provveduto a rinnovare la propria rosa sotto una dirigenza che da alcuni mesi vede in Matteo Barbano un nuovo presidente, succedendo nell'incarico che era stato di Antonio Surian. Gruppo affiatato che non nasconde la volontà di farsi onore nel ruolo di outsider che più di uno gli attribuiscono nel torneo 2020. Peraltro Castell'Alfero si prepara per un'annata particolare in cui ricorreranno i 50 anni del primo titolo tricolore conquistato dalla allora Svab del patron Sandro Vigna (poi bissato nel 1972). Nuova guida societaria ma conferma sulla panchina della prima squadra sempre affidata al coach callianese Nuccio Demaria, motivatore in grado di far rendere al massimo il gruppo a disposizione. Piena fiducia al fedelissimo Fausto Sappa, battitore e perno di un pacchetto arretrato completato da Christian Dacasto ed Emanuele La Rosa, rientrato tornato alla base per cercare di ripetere la grande stagione 2018 proprio con la maglia alferese. Nella rosa ci sono poi Jacopo Leva, Alessandro Poncini, Giordano Leva, Alessandro Benetti e Marco Viola. Il fiore all'occhiello del sodalizio alferese è il settore giovanile su cui la società crede molto per dare continuità e futuro alla disciplina. 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.