Montemagno e Montechiaro sfidano le reginette Grazzano e Casa Paletti

Davide Tirone

«Faccio un grande in bocca al lupo alle quattro semifinaliste. E vinca il migliore». La sportività del Vignale è tutte nelle parole dello storico dirigente e già direttore tecnico Sergio Devaasis. Il miglior viatico nei giorni che precedono la prima doppia sfida verso la volata scudetto, dalla formazione che è uscita battuta nella serrata lotta per un posto play off. Alessandrini beffati all'ultima giornata (col k.o. di Calliano) e costretti spettatori del confronto che desidegnerà le contendenti allo scudetto del tamburello a muro. Grazzano-Montechiaro e Casa Paletti-Montemagno i due incroci che nei prossimi due week end (più eventuale spareggio) cattureranno gli appassionati che non avranno neppure bisogno di dividersi visto con incontri di andata e ritorno suddivisi tra sabato e domenica (inizio alle 16). Si inizia sabato al «Beretta» di Tonco dove il massimo campionato domenica scorsa ha assegnato il platonico titolo di campione d'estate al Grazzano. La squadra di Artuffo questa volta non potrà più fare calcoli contro il Montemagno, lanciato da cinque successi consecutivi. Domenica ci si sposterà all'ombra del muro di piazza Cotti a Grazzano con ospite il Montechiaro di Tirone e Monzeglio che il pass per la semifinale l'hanno staccato all'ultimo turno imponendosi da ex nella "fossa" di Moncalvo. «Ad inizio del girone di ritorno ero consapevole che ce l'avremmo potuta fare. Abbiamo rispettato la tabella che ci eravamo preposti ma qualificazione sudata. Arriviamo nel momento cruciale carichi, consapevoli che i play off sono stati centrati ma nulla ancora vinto. Mi sarebbe piaciuto incontrare Vittorio Fracchia e Grazzano in finale, a Vignale con alleato Monzeglio sarebbe stato l'esame di maturità. Se vorremo arrivare in finale occorrerà provare a superare Vittorio e il Grazzano prima. Non sarà sfida unica per questo dovremo essere bravi a sfruttare il nostro campo» commenta capitan Davide Tirone.
«Gli incroci scaturiti, a prescindere se siano stati più o meno cercati, sono certamente i più interessanti per il pubblico. Nessuna formazione può dirsi nettamente favorita nel doppio confronto. Ne guadagnerà lo spettacolo. E le combinazioni per la finale tutte aperte» interviene da spettatore Antonio Surian, ormai ex tecnico del Cremolino in serie A open e domenica scorsa osservatore attento prima sul campo di Calliano e poi a Moncalvo. «Aggiungo che Montemagno e Montechiaro arrivano di rincorsa dimostrando un'ottima condizione. Anche questo è il segreto del muro giungere a luglio al top dal punto di vista psico-fisico» conclude il patron della Cobra tamburelli. 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.