Vignale e Montechiaro in lotta per il quarto posto

momento emozionante a Montechiaro con due futuri campioni che si uniscono alla squadra in occasione del time out chiesto dal Rilate (foto Paolo Marca)

TAMBURELLO A MURO SERIE A

Penultimo turno: Casa Paletti – Montemagno 16-19, Rilate – Vignale 16-19, Calliano – Montechiaro 15-19, Castell’Alfero – Moncalvo 17-19. Riposa Grazzano

Classifica: Grazzano e Casa Paletti 24; Montemagno 19; Vignale e Pro Loco Montechiaro 18; Calliano 13; Moncalvo 10; Castell’Alfero 6; Rilate 4

Ultimo turno domenica  14 luglio ore 16: Casa Paletti – Grazzano, Montemagno – Castell’Alfero,  Moncalvo – Montechiaro, Calliano – Vignale. Riposa Rilate

Si va definendo il quadro delle semifinaliste in un weekend in cui han prevalso le squadre ospiti in partite combattute. Il Montemagno con una sorprendente rimonta passa a Tonco ipotecando il terzo posto. Casa Paletti e Grazzano a pari punti si giocano nello scontro diretto al Beretta il primo posto. Per la quarta posizione in lizza Vignale e Montechiaro che superano seppur a fatica Rilate e Calliano. Si giocano tutto ancora in trasferta quella insidiosa del Vignale a Calliano e quella da prendere con le molle della Pro loco a Moncalvo. In caso di parità si ricorre la differenza giochi, al momento i gialloneri sono avanti di 10

CASA PALETTI – MONTEMAGNO 16-19

0/3 – 3/3 – 4/5 – 6/6 – 8/7 – 11/7 – 13/8 – 15/9 – 16/11 – 16/14 – 16/17 – 16/19

40 pari 9 (6 per il Montemagno e 3 per Casa Paletti)

Se qualcuno aveva ancora dei dubbi sull’importanza di uno come Guglielmo Ulla nell’economia di gioco del Casa Paletti, dopo la partita con il Montemagno non ne avrà più. Dopo un avvio equilibrato, Casa Paletti sembrava infatti aver preso decisamente il largo quando, sul 15 a 9 per i padroni di casa, proprio Ulla usciva, sostituito da Accossano, a causa di un risentimento passeggero ma in quel momento debilitante, ad una caviglia. Da quel momento Casa Paletti non solo perdeva una consistente quota delle sue potenzialità, ma si scioglieva come neve al sole perdendo in lucidità, concentrazione e grinta. Il Montemagno, decisamente più motivato degli avversari, aveva così vita abbastanza facile ed incamerava, malgrado un inutile rientro di Ulla per l’ultimo trampolino, otto giochi consecutivi che valevano due preziosi punti nella corsa playoff e decretavano la perdita dell’imbattibilità interna di Casa Paletti.

Tra gli ospiti l’ormai abituale tourbillon di ruoli tra Molino (sostituito sul 16 a 10 da Soffientino), Stracuzzi e Bertone con Botteon sugli scudi. Nel Casa Paletti, dove Alessandro Accomazzo ha sostituito Jantet sul 15 a 9, buona prova complessiva fino all’uscita di Ulla e applausi a scena aperta per Jasa Mohan per due terzi di partita cecchino infallibile.

Casa Paletti è scesa in campo con Ulla, Gerbi, Briola, Mohan e Jantet.

Ultima nota riguarda Ivan Briola che, alla luce delle recenti variazioni del calendario che ha riportato tutte a domenica prossima le partite dell’ultimo turno della fase regolare, non sarà quasi sicuramente in campo per inderogabili impegni famigliari.

In Calliano - Montechiaro (3/0 - 4/2 - 7/2 - 7/5 - 8/7 - 9/9 - 11/10 - 12/12 - 14/13 -  14/16 - 15/18) le previsioni sono state rispettate con a fare la differenza Alessio Monzeglio in mezzo e Paolo Baggio con il vasto assortimento in battuta in cui va aggiunta la grande prova di Davide Tirone. Tredici i 40 pari: 6 Calliano, 7 Pro loco. L’inizio è tirato con 4 giochi tutti decisi all’ultima pallina di cui 3 a favore dei locali che si spingono fino al 7-2. Gli ospiti iniziano contratti, nel terzo trampolino inseriscono Cavazzoni per La Pia e pian piano si riportano in partita. Prima parità a quota 8 per lottare testa a testa fino al sorpasso del 12-13. Una palla piazzata di Biletta riporta per l’ultima volta avanti il Calliano sul 14-13 poi segue un calo fisico ed il finale è tutto di marca montechiarese.

Partita strana da decifrare a Montechiaro tra i padroni di casa del Rilate ed il Vignale con una prima parte di incontro caratterizzato da pochi scambi, alcuni svarioni e incredibili rimbalzi anomali sul muro. Rilate meritatamente sempre avanti fino a 9-6 e poi, di colpo, alla rimessa il loro gioco perde di profondità ed il Vignale non si fa pregare e aggredisce con Volpe e Tibaldero creando numerose occasioni per Scifo e Carretto implacabili al cordino. Aggancio e sorpasso del Vignale che si porta sul 12 a 10 quando il gioco viene improvvisamente sospeso per permettere l'ingresso in piazza all'ambulanza intervenuta a soccorrere un residente. Durante la forzata sosta le squadre riorganizzano le idee ma nel frattempo inizia a piovere allungando i tempi per la ripresa del gioco. Dopo mezz'ora abbondante di sospensione il gioco riprende con il Rilate in battuta ed Vignale che avvicenda un concreto Teto Scifo con La Rosa, ma nel frattempo la visibilità si è deteriorata e pone un ostacolo in più alla rimonta dei padroni di casa che non mollano nonostante alcune palle non sfruttate al meglio dai giocatori al cordino e si rifanno sotto 14-16 e poi 16-17. Rilate in battuta ma la visibilità calata ulteriormente e le gambe un po' stanche non lasciano scampo ai padroni di casa che cedono le armi ad un Vignale determinato che non ha mai smesso di crederci. La partita di chiude del punteggio di 19 a 16 per Vignale che meritatamente si aggiudica l'incontro. Menzione particolare per Fabrizio Artuffo del Rilate e Simone Maschio del Vignale che hanno fatto un gran lavoro in battuta ed in rimessa sprecando praticamente nulla e recuperando palline incredibili, anche tra i numerosi spettatori che non si sono fatti intimorire neppure dalla pioggia.

Combattutissima anche la partita di Castell’Alfero dove la spunta un redivivo Moncalvo grazie alla duttilità di Tirico e Forno.

 

 

 

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.