Playoff, ultima chiamata per il Montechiaro

Ancora polemiche sul recupero Torrione-Calliano

Serie A: Castell'Alfero - Calliano 11-19

Per una volta l’interserie guadagna la scena ma, purtroppo, non lo fa per meriti sportivi. Infatti a mettere in secondo piano le sfide della A e rivoluzionare l’originale programma del torneo che unisce B e C è quanto accaduto dopo un recupero che ha innescato polemiche, contestazione e aperto un’indagine da parte del giudice. A sollevarla è Oscar Gavello, capitano della Alegra Camerano Casasco che non ha usato mezzi termini per definire «lo squallore con cui vengono lasciati da anni i tornei inferiori di questo nostro amato sport. Dopo un’intera stagione sostenuta con costi, sudore e battaglie si è persa credibilità con una partita, dove il risultato doveva essere scontato ed invece sovvertito e non per valori tecnici». Oggetto è il recupero di Portacomaro tra Il Torrione di serie B contro Calliano, ultimo e iscritto alla C. Match ora finito sotto la lente del giudice sportivo. «In casa i portacomaresi non avevano mai perso senza subire più di sette game. Non così nel match, peraltro inserito a torneo già concluso, con il Calliano bisognoso di un punto per qualificarsi alla fase successiva. E’ giunto un miracoloso pari 15-15. Caso? Fortuna?» chiosa Gavello. Alle domande risponde Maurizio Stella, tecnico de Il Torrione che ammette: «in assenza di diversi titolari si è deciso di disputare la gara prima di perderla a tavolino. Sono stati schierati tre under 16 (non presenti in distinta, ndr)». Ma nel fare sportivamente autocritica il dirigente portacomarese è pronto a subirne le conseguenze: «Chiedo alla commissione di penalizzare il Torrione retrocedendolo all’ultimo posto. E’ giusto nei confronti delle concorrenti e del campionato stesso ma anche come monito a tutti quei giocatori che mancano di rispettare gli impegni presi». Mano leggera dalla commissione del muro che ha deciso di ripescare Camerano alla fase successiva ma mantenendo pure i passaggi di Calliano (serie C) e Portacomaro (B). Questo in attesa di eventuali decisioni del giudice.

Solo tamburello giocato in A che oggi (alle 16) propone i restanti tre incontri della sesta giornata di ritorno pronta a pronunciare altri verdetti. Quello probabile è la matematica qualificazione di Casa Paletti, secondo e pronto a staccare il pass dopo quello della battistrada Grazzano Badoglio. Per la squadra del presidente Artuffo e del tecnico Redoglia impegno non impossibile nella «fossa» di Moncalvo che pare aver perso ogni speranza anche di qualificazione alla Coppa Italia, riservata alle prime sei della classifica. Sarà invece «testa-coda» su piazza Cotti di Grazzano dove il quintetto allenato da Penna non dovrebbe avere difficoltà al cospetto del Rilate, pur reduce dal secondo successo stagionale interrompendo una serie nera che durava da undici turni. A chiudere il match certamente più atteso ovvero quello del «Tirone» dove il Montechiaro di Monzeglio, Tirone e Baggio è di fatto obbligato a vincere contro il Vignale per riaprire la corsa al quarto posto. Piazza attualmente occupata dagli alessandrini avvantaggiati di due punti e dall’aver già osservato la sosta. Peraltro Volpe e compagni per conservare il vantaggio in caso di arrivo appaiati sarà sufficiente infilare dodici game.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.