M Romania - Ungheria 13-7

Il sentito derby fra le due squadre a guida astigiana arride alla Romania con la prima storica vittoria

La Romania supera seppur senza lode la prova del nove cogliendo la prima storica affermazione. Dopo la sfida con l'Italia dove l'importante era fare bella figura ora si cercava la vittoria contro una formazione di maggiore esperienza come l'Ungheria. Ne è venuta fuori una sfida serrata in cui al favorevole inizio dei rumeni è arrivata la replica dei magiari centrando il pareggio a quota 4 per poi lottare alla pari nella fase centrale. L'uscita di Feitel ha cambiato i piani è la partita diventava in salita complice anche un eccessivo nervosismo. Nella seconda parte Appiano schierava una formazione giovanissima affiancando a Luca Marchidan un tonico Darian Gherna e Madalin Pentiru autore di pregevoli giocate

ROMANIA: Emanuel Marchidan, Luca Marchidan, Darian Gherna; Madalin Pentiru. Direttore Tecnico: Alessandro Appiano, Giuseppe Olivieri

UNGHERIA: Gergo Kapovits, Zoltan Maxim, Balasz Feitel, Daniel Fracchia. Direttore Tecnico: Giuseppe Fracchia.

(2-1, 4-2, 5-4, 7-5, 9-6, 11-7

45 pari: Romania 2, Ungheria 1

SINTESI Ungheria parte in battuta con Fracchia (Kapovits e Feitel ai lati) gioco a 30 vinto dai rumeni in battuta con Luca Marchidan (Emanuel Marchidan e Gherna ai lati). Replica dei magiari a 30. Gioco a 0 della Romania avanti 2-1. Terzo gioco Romania a 15, sullo 0-30 Beppe Fracchia chiede il primo minuto tecnico ma soccombono a 30. Ungheria si rialza con gioco a 0 ai passi 2-4. 0-30 anche Sandro Appiano ricorre al minuto tecnico ma gli ungheresi si rifanno sotto con game a 15, parità raggiunta con gioco a 0 segue la reazione rumena che rende la pariglia girando avanti 5-4. A 30 la Romania tiene il servizio, a 15 replica l'Ungheria, ancora la Romania a 30 per cambiare 5-7. A 30 prove di fuga per la Romania, cambi tra i magiari esce Feitel per Zoltan mentre nei rumeni entra Pentiru per Emanuel Marchidan. Primo 45 pari risolto da Luca Marchidan, Ungheria col gioco a 30 si tiene viva, ai passi 6-9. 0-45 secondo minuto tecnico Ungheria ma la reazione si ferma a 30. Secondo 45 pari a segno Kapovitz ma la Romania a 30 si porta al cambio 11-7. Prosegue il cammino a 15, fuori Fracchia rientra Feitel nel 45 pari punto costruito da Gherna inducendo all'errore Zoltan

durata 1 ora

Programma venerdì 23 ottobre

Palazzo dello Sport di Le Nez (gare gruppo A maschile e femminile) Germania – Spagna (maschile) 8-13

Francia – San Marino (maschile) 13-1

Italia – Scozia (femminile) 13-1

Germania - San Marino (maschile) 13-7

Francia - Spagna (maschile) 13-2

 

Scozia – Catalogna (femminile)  2-13 

Italia – Catalogna (femminile)

Montpellier: Girone C Catalogna – Inghilterra (maschile) 13-2

Brasile – Scozia (maschile) 13-2

Catalogna - Scozia (maschile) 13-2

Scozia -Inghilterra (maschile) 13-5

Brasile - Catalogna (maschile)

Perols: maschile B e femminile Italia – Ungheria (maschile) 13-3

Ungheria – Germania (femminile) 13-5

Italia – Romania (maschile) 13-4

Francia – Germania (femminile) 13-2

Ungheria – Romania (maschile) 7-13

Francia – Ungheria (femminile) 13-6

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.