Come prima più di prima. Florensac e Sabbionara ancora campioni

Per la finale maschile c'erano grandi aspettative visto lo spettacolo offerto dalla gara del girone in cui il Florensac aveva prevalso sul Ragusa alla penultima pallina, i francesi avevano interpretato meglio il gioco finale (i 2 15 persi dovuti a rischi forzati) dopo aver compiuto una difficoltosa rimonta.
 
 
Probabilmente il Ragusa ha finito con le pile scariche dopo l'impegnativa semifinale col Bagnacavallo dove era stato bravo a rientrare in partita sotto 5-1. In finale gli iblei sono stati in gara per 2 trampolini per poi non riuscire più ad opporre resistenza. Scanario cambiato per una squadra di fatto l'ossatura della nazionale francese (più Pille e l'intramontabile Gourmard, festeggiato come un mito merita, dopo la finalina) vista in difficoltà con Occhipinti ed i Festi ai recenti Mondiali. La finalina ha visto il successo di  misura del Pennes Mirabeau sul Bagnacavallo. Diverso approccio con i francesi a considerare il terzo posto come un grande obiettivo mentre i ravennati puntavano decisi alla Coppa Europa. Privo di Mattia Mercatali col braccio ingessato causa una caduta nel derby il Bagnacavallo ha cominciato con una formazione giovane e sperimentale per poi in corso d'opera tornare a quella migliore disponibile per provare a vincere ma ormai il distacco era troppo pesante.
Nella finale femminile arriva puntuale il trionfo del Sabbionara sbarrando la strada al Budaorsi, autore comunque di una bella favola con la finale conseguita (una squadra senza un staff tecnico) mettendosi alle spalle le più accreditate francesi e catalane. La superiorità del Sabbionara è fuori discussione quasi da fare storia a sè come dimostrato dalla finale di consolazione giocata fino alla spasimo con grande partecipazione sugli spalti in cui ha prevalso l'Aeden Santa Giusta sul Poussan con una maggiore lucidità sul finale.
 
F MASCHILE FLORENSAC-RAGUSA 13-5
 
(2-1, 2-4, 5-4, 7-5, 10-5, 13-5)
 
FLORENSAC: Cedric Penas, Lionel Charles, Didier Causse 
RAGUSA: Salvatore Occhipinti, Sergio Battaglia, Fausto D'Avola (Giuseppe Digrandi)
 
francesi tengono la battuta a 15 1-0, segue il break a 30 2-0, primo 40 pari al Ragusa 2-1, gioco a 30 chiuso dal contropiede di Occhipinti 2-2, secondo 40 pari lungo Charles 2-3, gioco a 15 con Occhipinti efficacie in battuta 2-4, gioco delicato 0-30 minuto francesi 40-30 contro minuto Ragusa risulta inefficacie 4-3, gioco a 0 4-4, gioco a 15 i francesi tornano avanti 5-4, Occhipinti chiede l'entrata di Degrandi per D'Avola gioco a 15 6-4, in recupero terzo 40 pari il pressing di Charles costringe Occhipinti a toccare alto 7-4, gioco a 15 Ragusa 7-5, gioco francese a 0 8-5, secondo  minuto Ragusa ma la rotta non s'inverte gioco a 15 9-5, Charles va a nozze del gioco corto ibleo (a 15) 10-5, francesi passeggiano gioco a 15 11-5, 30-0 Giorgio Di Vita ricorre al time out ancora a 0 12-5, Battaglia passa centrale ma i francesi chiudono a 0 con Penas a buttare giù il 15 della conferma sul tetto d'Europa

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.