Il Florensac ferma il Castellaro e sfiderà in finale il Cinaglio

FINALE FEMMINILE ORE 14 a VOLTA MN Nave San Rocco - Mezzolombardo 13-11
FINALE MASCHILE ORE 16 a VOLTA MN Cinaglio - Florensac 13-7 diretta facebook Cournon Tambourin
GUIDIZZOLO — Entusiasmo ed emozioni ai massimi livelli si sono registrati a Volta Mantovana, Monzambano e a Guidizzolo in occasione della seconda giornata della Coppa Europa di tamburello indoor maschile e femminile.
La prestigiosa vetrina continentale proposta negli impianti sportivi mantovani, grazie alla perfetta regia affidata ai dirigenti del Cereta, Guidizzolo e Castellaro coordinati con grande professionalità da Mario Bellini, sta rispettando le attese degli appassionati.
Tutti gli incontri sin qua disputati hanno evidenziato un tasso tecnico notevole da parte di tutte le squadre impegnate.
Vale la pena sottolineare sul piano organizzativo anche l'affascinante coreografia che è stata predisposta in occasione della cerimonia d'apertura .
Cerimonia che si è svolta venerdì sera a Monzambano; partendo dalla piazza della chiesa i protagonisti della manifestazione hanno raggiunto in corteo la sede del Comune per poi portarsi nella piazza delle arti dove si è tenuta la presentazione dell'intera manifestazione.
All'appuntamento hanno presenziato oltre ai dirigenti di tutte le formazioni, anche il presidente internazionale della Fibat, Bernard Barral, quello nazionale, Edoardo Facchetti, il segretario Maurizio Pecora ed i sindaci di Monzambano, Giorgio Cappa e di Volta Mantovana, Luciano Bertaiola, e l'assessore allo sport del Comune di Guidizzolo, Adriano Roverselli.
Sul piano agonistico per i colori mantovani il Castellaro ha proseguito il suo cammino, dopo essersi aggiudicato il girone di qualificazione, superando nei quarti di finale con il punteggio di 13 a 3 anche i tedeschi del Team Cologne.
Diverso il verdetto emesso dalla semifinale dove i ragazzi di Luca Baldini sono stati sconfitti per 13 a 10 dai francesi del Florensac.
“Una sconfitta che ci sta. — afferma il presidente Arturo Danieli — I francesi sapevamo che erano forti, loro praticano maggiormente l'indoor mentre noi abbiamo dominato in lungo e in largo quest'anno nell'open. Forse siamo calati troppo quanto ci siamo portati sul 10 a 7 per noi; l'iniziativa a quel punto è passata nelle loro mani e non sono bastati i numeri dei miei ragazzi per riuscire a conquistare la finale per il primo e secondo posto. Non mi lamento per questo verdetto loro sono davvero più in forma di noi in questo momento”.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.