Segno doppio scudetto negli under 16

Doppia affermazione della compagine trentina del Segno nelle finali nazionali della categoria allievi.

Con le finali nazionali della categoria allievi si chiude l'attività indoor e da sabato si riparte con l'open (serie A maschile)

Il sodalizio della Val di Non conquista il titolo di campione d'Italia sia nel maschile, sia nel femminile. Con questo successo la provincia di Trento ha conquistato tutti i tricolori giovanili. In precedenza il Noarna aveva vinto nei juniores e giovanissimi maschili, mentre Nave San Rocco e Aldeno avevano conquistato il titolo rispettivamente nella juniores e nelle giovanissime. Domenica 17 marzo 2019 una data che a Segno, piccola frazione del comune di Predaiai verrà ricordata a lungo. Il merito è tutto di questi atleti che ad oggi rappresentano un patrimonio per il futuro della disciplina: Caterina Lorandini, Sofia Magnani, Giulia Lavarini, Arianna Chini, Eros Valentini, Alessio Franzoi, Giordano Franzoi, Francesco Bertagnolli. 

Per quanto riguarda il femminile, nella prima gara il Segno ha vinto senza difficoltà contro l'Aeden Santa Giusta. Trentine avanti fino al 9-0. Netta la differenza di valori fra le due squadre. Sul 10-2 fuori Sofia Magnani, rimpiazzata da Arianna Chini. Nel secondo match analoga sorte toccava alla bergamasca Grassobbio, messa ko per 13-1. Caterina Lorandini e compagne hanno giocato con grande determinazione. Battendo la Carianese nell'ultima gara le trentine chiudevano in vetta, conquistando cosi il tricolore. Nel maschile successo in scioltezza per il Segno contro la marchigiana Treiese (13-1). Al sesto game, trentini avanti 5-0. Altra affermazione contro il Cinaglio, con una prestazione impeccabile. Nella sfida decisiva i ragazzi di Nicola Valentini ottenevano un successo di misura contro il Negarine per 13-11, ottenendo il medesimo risultato della squadra femminile. Gara combattuta con il Segno sotto 11-9 che ha sempre creduto nelle rimonta e che con un parziale di 4-0 ha conquistato cosi il tricolore. Soddisfatto il, presidente Claudio Chini che commenta cosi il doppio successo della sua squadra. “Questi atleti si allenano con grande impegno e con l'aiuto di ottimi allenatori hanno raggiunto un traguardo che ci rende orgogliosi. Vincere due scudetti di allievi è un risultato che possono vantare in pochi. Tornando alla manifestazione in campo femminile Grassobbio e Carianese, squadre composte da giocatrici di qualità pagano solo per inesperienza in gare dove la posta in palio è decisamente alta. In campo maschile niente da fare per la marchigiana Treiese che si conferma ancora lontana dai livelli di gioco delle formazioni del nord Italia. Al termine della manifestazione ci sono state le premiazioni. 

Le finali di Riano sono state l'ultimo appuntamento stagionale per la specialità indoor che nel mese di dicembre sarà protagonista con il campionato mondiale. Da sabato ritorna l'attività open (serie A), con il derby virgiliano Guidizzolo – Cavrianese. 

Risultati femminile: Aeden Santa Giusta-Segno 2- 13, Grassobbio – Carianese 9-13, Aeden Santa Giusta – Carianese 13-11, Segno – Grassobio, 13-1, Aeden Santa Giusta – Grassobbio 13-9, Segno – Carianese 13-2  Classifica: Segno 9, Aeden Santa Giusta 5, Carianese 1, Grassobio 0. 

Risultati maschili: Treiese-Segno 1 -13, Cinaglio-Negarine 11-13, Negarine-Treiese 13-4, Cinaglio-Segno 6-13, Cinaglio-Treiese 13-1, Negarine-Segno. 11-13. Classifica: Segno 8, Negarine 6, Cinaglio 4, Treiese 0

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.