Sabato manifestazione nell’ambito di Mantova città europea dello sport 2019

TAMBURELLO NELLE MANIFESTAZIONI DI MANTOVA CITTA’ EUROPEA DELLO SPORT 2019.

Il prossimo sarà un sabato ricco di tamburello parlato e giocato in provincia di Mantova. Presso le aule polifunzionali  di Goito si riunirà nella mattinata la Commissione Tecnica Federale della FIPT, presieduta da Roberto Caranzano, con i rappresentanti di tutte le società iscritte al prossimo campionato di serie B e, al pomeriggio, con quelle di serie A.

Nella stessa mattinata di sabato 9 novembre, dalle ore 10 alle 12, si giocherà a tamburello nella città di Mantova, su un campo appositamente segnato sul parcheggio di piazzale Ragazzi del 99, di fronte allo stadio “Danilo Martelli”: saranno disputate alcune gare con giocatori della categoria allievi, e precisamente tra alcuni atleti della Società del Cereta, diretti dal presidente Luigi Bertagna, e alcuni allievi maschili e femminili del Liceo Scientifico “Belfiore” di Mantova.

La manifestazione è inserita nel calendario di Mantova Città Europea dello Sport ed è stata organizzata, con la preziosa collaborazione del Liceo Belfiore di cui è preside la professoressa Cristina Patria e dell’Ufficio Sport del Comune di Mantova e dell’assessora Paola Nobis, dal Comitato Provinciale e da quello regionale della FIPT, presieduti rispettivamente dai mantovani Giancarlo Rizzi ed Enzo Cartapati.

Nella palestra scolastica del liceo mantovano, che dall’anno scolastico 2014-2015 comprende anche l’indirizzo Sportivo, da molti anni si pratica il gioco della pallatamburello, grazie alla disponibilità di alcuni insegnanti, in particolare della professoressa Laura Spiritelli, la stessa che sabato seguirà e dirigerà con competenza i propri allievi nel confronto con i pari età del Cereta, squadra gloriosa che quest’anno ha affrontato, per la prima volta nella sua lunga storia, la massima serie: proprio il presidente di tale società, Luigi Bertagna, per alcuni anni, quando il figlio Enrico frequentava il liceo, era stato chiamato a collaborare insegnando la disciplina del tamburello (i figli Enrico e Lorenzo hanno debuttato quest’anno nella serie A nelle file della bergamasca Arcene, classificandosi al quarto posto finale).

La manifestazione dà atto della presenza del tamburello nelle scuole mantovane e italiane, tanto da risultare al terzo posto come numero di studenti praticanti, una presenza che quest’anno vedrà probabilmente un notevole incremento grazie al progetto scolastico, riconosciuto dal Coni e dal Ministero dell’Istruzione, denominato “Racchette in classe”, riservato alle ultime tre classi della scuola primaria e che vedrà impegnati, in perfetta sinergia, le Federazioni del tennis e del tennis tavolo oltre a quella della pallatamburello.

I mantovani avranno quindi l’opportunità, sabato mattina, di apprezzare la bellezza e la spettacolarità del gioco del tamburello e la bravura degli atleti mantovani che si affronteranno sul campo di fronte allo stadio comunale “D. Martelli”.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.