Intervista a Gaia Zai del Dossena

La viarigina Gaia Zai del Dossena

Continuano le nostre interviste per capire come i giocatori vivono questa situazione anomale di pausa dalle partite e dagli allenamenti causati dal Covid 19. Questa volta è il turno di Gaia Zai, ex capitano della Tigliolese, alla sua seconda stagione al Dossena, una giocatrice giovane, di talento che nel 2016 ha vestito con successo la maglia della nazionale vincendo il campionato mondiale nel mantovano. 

Come vivi questa situazione anomala di non poter giocare e fare allenamento?

È una situazione molto strana, ma penso lo sia per tutti. Non mi era mai successo di dover stare ferma così tanto. Gli altri anni in questo periodo avevamo già iniziato gli allenamenti da parecchio e l'inizio del campionato era vicino. Cerco di allenarmi a casa, ma ovviamente la cosa è ben diversa dal potersi allenare sul campo. È un po' una tortura per me non poter giocare, ma in questo momento la salute delle persone deve essere messa al primo posto.

E' il tuo secondo anno a Dossena, come ti sei trovata fino ad oggi e come ti sembrano le nuove arrivate, cosa pensi che possano dare?

A Dossena mi sono trovata bene, soprattutto con le ragazze. L'anno scorso non siamo riuscite a portare a casa tutto quello che ci eravamo prefissate, ma siamo comunque soddisfatte per la Coppa Europa e la Super Coppa. Con le nuove arrivate, purtroppo abbiamo fatto pochissimi allenamenti a causa delle complicazioni dovute al Corona Virus, però la voglia di fare bene è tanta e sicuramente quando e se si potrà daremo il massimo.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.