Cinaglio: il tamburello e il suo storico "capitano"

l'ultima pagina. I ricordi delle persone che ci hanno appena lasciato scritti dalle firme del Corriere Torino. Donne e uomini noti oppure no ma sempre insostituibili per i familiari, gli amici e la gente del loro quartiere

Enrico Molino, 77 anni, era il leggendario capitano del Cinaglio. Lunedì è morto ad Asti, dove abitava con la moglie. L'ex giocatore di tamburello era stato menzionato pochi giorni fa a Chiusano nella serata di ricordi e di aneddoti per il club di cui era stato capitano e battitore nel 1967. E' sempre stato vicino alla vita sociale del paese e riferimento costante per l'organizzazione delle attività. Al 50° del Cinaglio, lo scorso anno, era intervenuto ricordando la nascita della squadra, gli aneddoti e concluse esortando tutti ad andare avanti poiché "Un paese dove non c'è sport muore". La società Tambass Cinaglio lo ha ricordato con un: "Ciao Enrico, glorioso capitano!". Luigi Musso ne ha ancora sottolineato le abilità: "Un grande battitore anche del Chiusano".

In ricordo del nostro Capitano Enrico Molino! (foto d'archivio a cura di Beppe Fracchia)

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.