Max Vacchetto “ko”. Raviola riconquista il primato solitario

A Castagnole Lanze (11-5) una sfida ad alta tensione.

Il campione d'Italia: "Ci riscatteremo". Il capitano cuneese: " Successo importante"

Si è risolto a favore dei cuneesi dell’Acqua S. Bernardo Ubi banca lo scontro della prima di ritorno dei playoff della serie A di pallapugno. Federico Raviola ha battuto Massimo Vacchetto (Araldica Castagnole) per 11-5 e ha ripreso la leadership solitaria della classifica (in attesa della risposta di Paolo Vacchetto). 

Partita tesa quella di Castagnole, con moltissimi giochi risolti solo sul 40 pari alla caccia unica, con polemiche in campo e qualche parola di troppo fra i giocatori. Clima da playoff, insomma, in cui le partite contano e ogni passo falso può diventare decisivo. I cuneesi sono partiti meglio (0-2, 1-4, 2-5) di fronte a una formazione castagnolese quasi intimidita, molto fallosa e con una costante negativa; in quattro occasioni la squadra di casa ha perso il gioco dopo essere stata in vantaggio 40-15. All’intervallo (4-6) tuttavia la gara era ancora aperta, ma nel secondo tempo i cuneesi hanno dimostrato maggiore solidità e piazzato un parziale di 1-5 che ha deciso il match. 
«Spiace perdere così - ha detto Max Vacchetto, che ha sfoggiato un’inedita e vistosa capigliatura bionda - contro avversari poco corretti. Nella prima parte di gara non abbiamo giocato bene e anche nella seconda abbiamo sbagliato molto; in troppe occasioni abbiamo perso il gioco quando eravamo in vantaggio 40-15. La matematica non ci condanna ancora, ma il terzo posto è quasi irraggiungibile. Questo ci carica ancora di più per arrivare lo stesso al traguardo tramite gli spareggi e ritrovare magari questi stessi quotati avversari».
Euforia ovviamente in casa cuneese: «Abbiamo giocato bene - ha detto Raviola - rimontando parecchi giochi nei quali eravamo in svantaggio. Penso che per il pubblico sia stata una bella partita, con molti scambi. Non siamo ancora in semifinale, mancano un paio di vittorie, ma il successo di Castagnole è stato importante».
Non si è giocato ieri sera il confronto di Dolcedo tra Daniel Giordano e Paolo Vacchetto per la sospensione di tutte le manifestazioni in Liguria in segno di lutto per il crollo del ponte Morandi di Genova. La gara sarà recuperata lunedì 27, alle 21.

Oggi alle 16
A San Benedetto Belbo, è in programma il confronto tra Davide Dutto (Tealdo Scotta) e Bruno Campagno (Torronalba). Pronostici favorevoli al canalese che vuole riagganciare Vacchetto jr.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.