958 Santero Santo Stefano Belbo-Olio Roi Imperiese 6-11

958 Santero Santo Stefano Belbo-Olio Roi Imperiese 6-11

958 SANTERO SANTO STEFANO: Davide Barroero, Nenad Milosiev, Stefano Boffa, Marco Cocino. Dt: Mauro Barroero.
OLIO ROI IMPERIESE: Daniel Giordano, Roberto Corino, Mariano Papone, Simone Giordano  (Alessio Cane). Dt: Claudio Balestra.
Arbitri: Massimo Chiesa e Daniele Colombardo.

progressioni: 0-1 (sosp. p.p.), 0-2, 0-3, 1-3, 1-4, 1-5, 1-6, 1-7, 2-7, 3-7. 3-8, 3-9, 4-9, 5-9, 6-9, 6-10, 6-11

Giovedì sera tutti in campo con ii fascino della contemporaneità e tutti uniti nel ricordo di Alessandro Bessone, scomparso domenica a soli 42 anni per un malore. Era già tutto deciso ma le emozioni non sono mancate. 

Acqua S.Bernardo Ubi Banca Cuneo, Torronalba Canalese, Araldica Pro Spigno, Tealdo Scotta Alta Langa, Araldica Castagnole, Olio Roi Imperiese ai play-off

Egea Nocciole Marchisio Cortemilia, Bioecoshop Bubbio, 958 Santero Santo Stefano Belbo, Acqua S.Bernardo Merlese ai play-out

Semifinali di Coppa Italia: Torronalba Canalese,- Araldica Castagnole e Acqua S.Bernardo - Araldica Pro Spigno.

Un occhio al campo ed uno alla App del livescore in una sorta di tutto pallone minuto per minuto. A Mondovì finisce subito dopo l'interruzione per pioggia sull'1-1 la Merlese con Alessandro Re in battuta rinuncia a proseguire lasciando il punto all'Alta Langa. La più veloce a Canale (senza sosta per pioggia) dove Max Vacchetto fa la festa anche a Campagno riservandogli lo stesso trattamento di Raviola qualche giorno prima. Quando Massimo mette il turbo il successo è garantito. A Bubbio Pattavino è subito in difficoltà contro un Parussa in grande spolvero. A Cuneo lo Spigno di Paiolo Vacchetto è sempre avanti prima del materializzarsi la grande rimonta di Raviola dopo 3 ore intense ed emozionanti.

Dal vivo a Santo Stefano Belbo per vedere la quadretta dell'orgoglio ligure (troppo importante per la disciplina lo sbocco sul mare) l'Imperiese di Daniel Giordano chiamato all'affermazione definitiva con giocatori esperti come Roberto Corino e Mariano Papone. Giudizio molto positivo fino al 7-1 mentre lascia un po' perplessi il calo di tensione nel finale che potrebbe costare caro contro le formazioni più accreditate. La squadra di casa del patron Cocino può giocare con maggior serenità in ottica salvezza viste le difficoltà di organico della Merlese. Resta il fatto che potrebbe fare di più avendone le potezialità.

Ospiti avanti 1-0 si sospende per pioggia, il campo torna praticabile con i liguri avanti 3-0 con Corino a dare man forte al battitore, un punto di Milosiev fa muovere il tabellone per i padroni di casa, un paio di giocate d'autore di Giordano siglano l'1-4, sulla caccia unica bella chiusura di Papone 1-5, errori di Barroero nelle 4 cacce culminato con il fallo in battuta ed è 1-7, il gioco seguente la situazione si capovolge con il sigillo di Milosiev, da 40-15 i locali si fanno riprendere e nella caccia unica Barroero batte fuori. Si va al riposo 3-7. Negli ospiti a Simone Giordano subentra come terzino al largo Alessio Cane, giocatore esperto autore di qualche guizzo per un rassicurante 3-9. La 958 Santero non demorde ed approfitta di qualche svarione ed errori di deconcentrazione dell'Olio Roi per riportarsi sotto fino 6-9. Passato il momento peggiore del gioco precedente con 4 palloni alti, i liguri con Papone sugli scudi tornano incisivi e chiudono l'incontro.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.