Il ritorno di Vacchetto. Amaro tonfo per Raviola

Cordoglio in campo per la morte dell’ex Bessone

Un silenzio commosso ha aperto, l’altra sera, la sfida allo sferisterio «Remo Gianuzzi» di Castagnole Lanze. Un minuto di raccoglimento per ricordare Alessandro Bessone, 42 anni: l’ex campione di pallapugno di Villanova Mondovì stroncato da un infarto domenica mattina, durante un’escursione in valle Gesso.
Tanta l’emozione tra i giocatori delle due squadre in campo – Araldica Castagnole e Acqua San Bernardo Ubi Banca Cuneo –, che conoscevano bene «Besso» e alcuni di loro avevano giocato con lui.

Al via la sfida
Dopo questo doloroso prologo è iniziata la sfida. Protagonista è subito la squadra di casa, trascinata dal capitano Massimo Vacchetto, che appare ormai in crescita, partita dopo partita.
Il pallone del capitano castagnolese viaggia: si arriva fino a un parziale di quattro giochi a zero e alla pausa Vacchetto si presenta addirittura in vantaggio per 9-1 sulla compagine dei cuneesi.

Ridotte le distanze
Nel finale reazione d’orgoglio di Federico Raviola e compagni, che riescono ad accorciare le distanze, rendendo meno «amara» la sconfitta, senza però impensierire l’Araldica Castagnole, che s’impone 11-4. 

«Una buona partita»
«Abbiamo fatto una buona partita con pochi errori – ha dichiarato a fine partita il capitano castagnolese -. Siamo molto contenti anche per il numeroso pubblico che era presente sugli spalti. Ci tengo a dedicare questa vittoria ad Alessandro Bessone e mando un abbraccio alla sua famiglia, in questo momento di dolore». 

La testimonianza
È commosso il ricordo di Bessone anche tra le fila dell’Ubi Banca Cuneo, con una parola di testimonianza affidata alla spalla Paolo Danna, campione e «veterano» della pallapugno.
«Abbiamo perso un grande amico - ha dichiarato -, una grande persona che ha dato tanto alla pallapugno e a Villanova e un padre straordinario. Mi auguro che la moglie Lisa sappia farsi forza: siamo vicini alla famiglia con grande affetto, cordoglio e partecipazione».

Miglior piazzamento
La vittoria vale per l’Araldica Castagnole il miglior piazzamento nel girone di ritorno a una giornata dalla fine (valido, per l’accesso alle semifinali di Coppa Italia), dal momento che l’Araldica Pro Spigno ha una vittoria in meno (e ha perso lo scontro diretto nel girone di ritorno con i castagnolesi).
Pro Spigno e Castagnole sfideranno quindi in Coppa le due migliori squadre del girone d’andata.

Gli accoppiamenti
Questi saranno gli accoppiamenti delle semifinali, che saranno in programma ad agosto: Acqua S.Bernardo Ubi Banca Cuneo contro Araldica Pro Spigno e Torronalba Canalese contro Araldica Castagnole.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.