Tra Raviola e Max Vacchetto una sfida da “tutto esaurito”

(FRANCESCO DOGLIO) - La squadra di Davide Barroero oggi attende Oscar Giribaldi & C.

Oggi dalle 15 a Cuneo si attende il pubblico delle grandi occasioni

Il confronto Federico Raviola-Massimo Vacchetto ha sempre avuto un grande richiamo per il pubblico anche perché spesso costituiva uno «snodo» significativo nella corsa allo scudetto della serie A di pallapugno «Trofeo Araldica». Oggi alle 15, nello sferisterio cuneese, lo scontro tra Acqua S. Bernardo Ubi Banca e Araldica Castagnole, tenta di rinverdire i fasti del passato, ma sulla carta appare stavolta piuttosto squilibrato. Raviola sta «volando»: è in testa alla classifica, da solo, dopo avere battuto Campagno con il quale aveva percorso un lungo tratto di strada. Vacchetto senior è invece ancora condizionato dall’infortunio subìto in Colombia che lo fa soffrire da parecchi mesi. Oggi tenterà di rendere la vita difficile a Raviola, ma potrebbe incontrare parecchie difficoltà specie se la gara si allungherà. «Non mi fido assolutamente di Massimo - ha detto Federico Raviola -; non è perfettamente recuperato, però è sempre un grande campione con inesauribili riserve di orgoglio. Lo aspetto agguerrito e sono sicuro che vorrà dimostrare quanto vale. Non ci aspettavamo di essere in testa alla classifica così presto. Ovviamente siamo contenti, ma non ci illudiamo, perché adesso la leadership non conta molto. Siamo ancora troppo lontani dal traguardo. La gara con Vacchetto servirà non solo a lui per una valutazione dei progressi, ma anche alla nostra squadra per verificare il punto nel quale ci troviamo. È sempre molto importante confrontarsi con i giocatori più forti. Non sarà un incontro facile, ma il pubblico che speriamo sia numeroso, dovrebbe divertirsi».

A Santo Stefano Belbo
Oggi alle 15 si gioca anche il confronto di S. Stefano Belbo tra Davide Barroero (958 Santero) e la formazione cortemiliese dell’Egea Nocciole Marchisio nella quale sarà ancora assente il capitano Enrico Parussa sempre alle prese con un fastidioso infortunio. In battuta andrà la «spalla» Oscar Giribaldi (ex battitore) che si alternerà con il terzino Edoardo Gili.

Pettavino in ripresa
L’ottava giornata ha avuto un prologo a Monastero Bormida dove Andrea Pettavino (Bioecoshop Bubbio), sulla via del recupero completo dopo l’infortunio, ha battuto Massimo Marcarino (Acqua S. Bernardo Merlese) per 11-5, con i padroni di casa, che, dopo aver ceduto il primo gioco, ne hanno conquistati 6 di fila, arrivando poi al riposo sull’8-2. Dopo la sosta Marcarino si è aggiudicato 3 punti consecutivi (8-5) poi si è arreso e Pettavino l’ha sconfitto e raggiunto in classifica a quota 2.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.