Raviola sconfigge il pronostico e rimane in vetta, unico imbattuto

Da sinistra, Corino e Giordano (Olio Roi Imperiese)

Bruno Campagno ha perso per 7-11 nonostante il guizzo di orgoglio. Giribaldi sostituisce il capitano in battuta, ma non contiene i liguri.

Oggi a Mondovì Massimo Marcarino cercherà di ottenere la terza vittoria

Risultato a sorpresa e pronostici disattesi, ieri, nello sferisterio «Gioetti» di Canale, dove era in programma il match «clou» della settima giornata della serie A di pallapugno-Trofeo Araldica.
Nel primo vero scontro al vertice della stagione, Federico Raviola (Acqua San Bernardo Ubi Banca) ha sconfitto Bruno Campagno (Torronalba) per 7-11 e, unico giocatore imbattuto, si è installato da solo sul tetto della classifica. Nell’ultimo scontro diretto («bella» della semifinale-scudetto 2017), Raviola era stato «sommerso» da Campagno sotto un umiliante 11-0; ieri si è preso una parziale rivincita. 
La partita, originariamente in programma venerdì, era stata rinviata a causa di un violento temporale che aveva allagato il campo canalese. Ieri le condizioni meteo erano buone e il match si è disputato regolarmente. La prima parte è stata saldamente nelle mani della squadra cuneese, che si è dimostrata più amalgamata e solida di quella rivale. A Raviola il primo e il terzo gioco, con Campagno subito costretto ad inseguire (2-2). Poi Raviola è partito di slancio, è andato sul 2-5, arrivando al riposo sul 3-7. Suoi anche i primi due giochi dopo la pausa (3-9).

La battuta «cattiva»
A questo punto, però, si è risvegliato Campagno, la cui battuta è diventata più «cattiva» e redditizia; anche la squadra ha migliorato decisamente il rendimento. I canalesi hanno conquistato 4 giochi consecutivi (7-9), riaprendo l’incontro. Stuzzicato nell’orgoglio, Raviola ha reagito e ha «strappato» i due giochi che gli hanno dato il successo.

Il rientro di Pettavino
Ieri a Spigno si sono affrontati Paolo Vacchetto (Araldica) e Andrea Pettavino (Bioecoshop), rientrato nel recupero di giovedì con Dutto, dopo un lungo infortunio.
Precauzionalmente era rimasto in campo solo fino all’intervallo; ieri ha retto tutto l’incontro giocando ad un buon livello. I monferrini hanno, però, vinto per 11-5 (7-3 al riposo) e sono saliti a quota 5 nella generale.

Il forfait di Parussa
Esito scontato, infine, nell’anticipo di venerdì a Cortemilia: Enrico Parussa, capitano dell’Egea Nocciole Marchisio, alla prese con un problema muscolare, ha dato forfait contro Daniel Giordano (Olio Roi). Lo ha sostituito in battuta Oscar Giribaldi, che ha retto il confronto nei primi giochi (2-3), poi non è più riuscito a contenere i liguri che si sono imposti 3-11.

Ultimi confronti
Oggi la settima giornata si conclude con due confronti. Alle 15 a Castagnole il campione d’Italia Massimo Vacchetto (Araldica) affronta Davide Dutto (Tealdo Scotta) in una gara non priva di insidie; a Mondovi Massimo Marcarino (Acqua San Bernardo) cercherà di portare a tre le vittorie consecutive, impedendo a Davide Barroero (958 Santero) di conquistare il primo punto.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.