Campagno e Raviola: facili successi. Vacchetto a caccia del primo punto

Due incontri senza storia ieri negli anticipi della terza giornata della serie A di pallapugno-«Trofeo Araldica».

A Canale, Bruno Campagno (Torronalba) si è trovato di fronte la squadra di Cortemilia (Egea Nocciole Marchisio) priva di Enrico Parussa bloccato in settimana da una lesione di primo grado all’adduttore: dovrà stare fermo due settimane. La partita, già squilibrata a ranghi completi, ha perso ulteriormente interesse e Campagno si è imposto in tutta facilità per 11-1 (9-1 al riposo). Gli ospiti in battuta hanno schierato fino al 6-1 Oscar Giribaldi tornato al vecchio ruolo in uno dei campi nei quali ha costruito la sua carriera sportiva (anche l’anno scorso era a Canale, accanto a Campagno, nella sfortunata rincorsa al titolo). Dopo di lui l’incombenza, alquanto problematica visto il valore dell’avversario, è passata al terzino Edoardo Gili.

Match rinviato a Spigno
Altrettanto facile il successo a Cuneo di Federico Raviola (Acqua S. Bernardo Ubi Banca) contro il neopromosso santostefanese Davide Barroero (958 Santero). Vittoria scontata dei padroni di casa che hanno vinto 11-3 dopo essere andati al riposo sul 7-3.
È stato rinviato per la pioggia caduta in mattinata, invece, l’incontro di Spigno tra Paolo Vacchetto (capitano dell’Araldica) e il ligure Daniel Giordano (Olio Roi). 

A Castagnole c’è Marcarino
Oggi, alle 15, il turno prevede gli ultimi due incontri. A Castagnole Lanze Massimo Vacchetto (Araldica), dopo il rientro a sorpresa della scorsa settimana, affronta Massimo Marcarino (Acqua S. Bernardo Merlese) contro il quale cerca il primo punto, anche se, per eccesso di prudenza, nega. «L’ecografia di controllo - ha detto Max Vacchetto - non ha messo in evidenza alcun problema, quindi la prima uscita è stata positiva. Qualcuno dice che dovrei ancora stare fermo, ma ho troppa voglia di recuperare la condizione. La spalla non mi ha fatto male, ma sono ancora lontano dalla condizione ottimale».
In tono minore l’altro incontro, perché a S. Benedetto Belbo Davide Dutto (Tealdo Scotta) riceve Bioecoshop Bubbio priva del capitano Andrea Pettavino fermo per tre settimane. Al suo posto batterà Gian Das Gurcan leader dell’Under 25.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.