Lo “spettacolo” del tamburello è andato in scena al Palco 19

Fotona di gruppo con il presidente federale Edoardo Facchetti, dirigenti, tecnici, giocatori e il conduttore della serata Ivo Anselmo (foto Simona Repetto)

E’ scattata al Palco 19 la lunga stagione del tamburello piemontese che eleggerà poi al Lumière, a dicembre, i suoi campioni 2018. Asti “cuore” di uno sport che nelle sue declinazioni vivrà tra le colline, tra piazze e sferisteri. Venerdì sera nel locale di via Ospedale i vertici federali nazionali col presidente Edoardo Facchetti hanno salutato tutto il movimento regionale. Onore dell’apertura ai freschi campioni d’Italia indoor di Cinaglio (under 14 maschile) e Monale (under 18 femminile) e via via tutte le società open e muro, maschili e femminili. 

Torneo a muro
Grande spazio per il “tambass” pronto a vivere una stagione annunciata come tra le più avvincenti. “Ci sono dieci squadre in lizza ma soprattutto tanto entusiasmo tenuto vivo dal campanilismo. Il sistema dopo tre anni di rodaggio, modifiche e correzioni pare dare buoni frutti” ha rimarcato Roberto Gino, numero uno del Comitato regionale Fipt accanto a Mimmo Basso presidente provinciale e della Commissione storica del muro. E che la rivalità sia sentita tra i bastioni lo confermano i giocatori del Vignale a lanciare il grido “Grazzano dov’è?” quando sul palco i pentacampioni aleramici presentano solo pochi dirigenti. Una A del muro che ha reso noto il calendario che scatterà sabato 24 marzo nell’anticipo di Castell’Alfero dove sarà di scena proprio Vignale. Poi domenica “derby” tra Calliano-Montechiaro mentre Casa Paletti Tonco debutterà a Grazzano, Montemagno in casa col Rocca d’Arazzo dell’ex Caggiano e poi i campioni in carica del Moncalvo a Portacomaro contro Il Torrione. Tra le novità del campionato, che assegnerà lo scudetto numero dieci ad agosto a Montemagno, vi è l’abbinamento commerciale che vede l’azienda alferese Cobra Tamburelli come main sponsor (molto apprezzato il tabellone con gli «stemmi» delle società). La passerella fotografa pure le ultime mosse di mercato con Lanzoni e Marucco, lasciate libere dalla rinunciataria L’Alegra Settime, che si presentano con la nuova divisa del Piea per continuare ad essere protagoniste della A in rosa. Massimo campionato che annuncia come prima candidata alla vittoria il Tigliole e altra concorrente piemontese il Monale. In ambito maschile prima a Chiusano con la nuova maglia nella rivoluzionata B per gli eterni Petroselli e Dellavalle, tornati in patria a far da chioccia ai giovani che daranno vita al sentito derby col Cinaglio e l’altra matricola Real Cerrina. Alessandrina è la squadra ma in campo come in panchina (dove siede coach Surian) ha solo astigiani il Cremolino, che tiene alto l’onore del Piemonte nella A open maschile.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.