Grande finale del balòn a Castagnole. La bandiera Araldica arriverà dal cielo

Sabato alle 14,30 prima sfida scudetto tra Vacchetto e Campagno sul campo castagnolese in cui attereranno prima della partita i parà della Folgore (apertura cancelli ore 11,30)

La bandiera dell’Araldica arriverà dal cielo portata dai parà della «Folgore», insieme a quella Tricolore, al pallone da gioco e ad una bottiglia di «Asti Secco» della grande azienda vitivinicola di Castel Boglione che sponsorizza il massimo campionato di pallapugno, oltre alla squadra di casa. 
Gli atleti del Centro sportivo Esercito, sabato, verso le 14, si lanceranno da quota 1500 metri sullo sferisterio «Gianuzzi» di Castagnole Lanze, per portare i simboli della finale che assegnerà lo scudetto del balòn: di fronte Massimo Vacchetto (Araldica) e Bruno Campagno (Torronalba Canalese). I due campioni, come da pronostico hanno sbaragliato tutta la concorrenza. Più agevole il percorso di Vacchetto che in semifinale si è sbarazzato di Dutto (Alta Langa) in due partite «secche»; più complicato il cammino di Campagno, che da agosto a metà settembre era stato forzatamente al palo per un infortunio ai muscoli dell’inguine ed è dovuto ricorrere alla «bella» contro il cuneese Raviola, peraltro poi liquidato con un perentorio 11-0 nella terza e decisiva sfida, sabato a Madonna del Pasco.

Fervore di iniziative
Ma per parlare della partita ci sarà ancora tempo. Intanto va registrato questo fervore di iniziative per la finale castagnolese (il ritorno sabato 28 a Canale, sempre alle 14,30) ispirate dalla società guidata dal presidente Mario Sobrino (per tutto l’anno lui e i suoi collaboratori hanno gestito in modo impeccabile e con straordinaria passione l’accoglienza e la funzionalità dello sferisterio e di tutto ciò che riguarda l’attività agonistica) e in primis da Claudio Manera, un «signore» vero (di nome e di fatto) che ha portato nel balòn una vena di imprenditorialità, ma anche di grande stile ed eleganza ed una visione manageriale e moderna di questo sport. 

Sbandieratori dell’Hasta
Da questa alchimia tra società e sponsor nasce il successo dell’Araldica come team del balòn e di qui deriva anche questa serie di iniziative per la finale che avranno un altro momento forte: l'esibizione degli sbandieratori dell’Hasta del Palio di Asti, nell’intervallo della partita (si ha quando la somma dei giochi è pari a 10). La sfida più bella con un «contorno» di grandi eventi. Lo spettacolo è assicurato 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Login

Meteo

giweather joomla module

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.