Max Vacchetto a un passo dalla sfida scudetto nel match a San Benedetto

Massimo Vacchetto e L’Araldica si sono imposti all’andata 11 a 2

L’Araldica Castagnole ad un passo dalla sfida scudetto. Oggi (fischio d’inizio alle 15) la serie A Trofeo Araldica potrebbe esprimere il primo verdetto con Vacchetto a San Benedetto Belbo nel ritorno della semifinale contro Clinica Tealdo Scotto Alta Langa. Direzione di gara affidata ai fischietti Mauro Unnia e Oreste Magnaldi. All’andata il netto 11-2 imposto domenica a Castagnole delle Lanze ma come Vacchetto ammonisce «il tabellone riparte dallo zero a zero, anche se siamo consapevoli di poter raggiungere l’obiettivo in due incontri, senza doverci giocare la bella». Giovedì è stato sostenuto l’ultimo allenamento mentre martedì Massimo Vacchetto ed i suoi avevano dato vita ad un’amichevole interna contro Torronalba Canale cogliendo il successo su Bruno Campagno (11-7). «Nulla appare scontato sapendo bene come la Clinica Tealdo Scotto Alta Langa nello sferisterio di casa abbia finora avuto una marcia in più, tanto da aver vinto tutti gli spareggi» ricorda il battitore castagnolese. Nelle file dell’Araldica tutti i giocatori risultano disponibili con la spalla titolare Busca che ha disputato interamente l’ultimo test, senza accusare alcun problema al piede che lo aveva afflitto durante i play off che comunque aveva visto l’Araldica regina. In caso di necessità l’alternativa è comunque rappresentata da Alessio Monzeglio che, dopo il “triplete” nel muro proverà a fare doppietta nel balon. Settimana di preparativi anche a San Benedetto Belbo con il capitato e battitore Davide Dutto che, alla vigilia, ricorda come «ci siamo allenati bene sul pallone sia martedì che giovedì sempre nel campo di casa, in fondo dovremo essere bravi a sfruttare al meglio le sue caratteristiche per tentare di riportare in parità le sorti del confronto». 

Domenica (sempre alle 15) retour match dell’altra semifinale scudetto con la Torronalba di Campagno attesa nello sferisterio di Cuneo amico dell’Acqua San Bernardo Bre Banca e di Federico Raviola che proverà a fare meglio di gara uno quando a Canale strappò otto giochi. Entrambe oggi le semifinali della serie cadetta che vedono a Neive Morando-Acqua San Bermardo Bre Banca (alle 15,30) ed a Madonna del Pasco Bcc Pianfei Pro Paschese-Virtus Langhe (alle 15). 

La difficile sfida di Davide Duttom contro la potenza di Max Vacchetto

Aldo Scavino (La Stampa)

Oggi e domani si disputano gli incontri di ritorno delle semifinali dei campionati di A e B di pallapugno e, caso assai raro, c’è la possibilità che tutte le squadre vittoriose nell’andata si ripetano nel ritorno e si qualifichino per le finali con un perentorio 2-0. Nella serie A-Trofeo Araldica oggi, alle 15, a San Benedetto Belbo, Davide Dutto (Clinica Tealdo Scotta) cercherà di contrastare il campione d’Italia Massimo Vacchetto (Araldica Castagnole), ma il suo è il compito più arduo. Sconfitto all’andata per 11-2, sa che sarà difficilissimo riuscire ad imporsi. «La sconfitta è stata pesante - ha dichiarato Dutto -. Il ritorno sarà altrettanto duro, ma vogliamo disputare una partita migliore, far penare un po’ Vacchetto. Io punto a fare esperienza per la mia crescita tecnica futura. Non mi illudo, ma darò il massimo». «L’obiettivo è superare la semifinale in due incontri - ha replicato Vacchetto -. Non sarà facile perchè loro in casa giocano forte: dovremo essere molto concentrati e decisi a portare a casa il risultato. Non possiamo perdere questa occasione favorevole».
Bloccato dai crampi
Più equilibrata la semifinale di domani a Cuneo alle 15 fra Federico Raviola (Acqua S. Bernardo Bre Banca) e Bruno Campagno (Torronalba). All’andata ha vinto Campagno per 11-8 dopo un incontro durissimo. Ne ha fatto le spese soprattutto Raviola che per tre volte si è bloccato per crampi. Adesso cerca il riscatto: «Il problema dei crampi si è risolto e le analisi mediche non hanno rilevato nulla di particolare. In campo abbiamo un solo risultato possibile: non ci sono alternative. Campagno sta bene e ha giocato una grande partita. Lo scorso anno forse la situazione era più favorevole a me. Ci impegneremo a fondo; non vogliamo concedergli il 2-0».
«A Canale è stata dura - ha detto Campagno -, ma è andata. Vincere una partita del genere, lunga e combattuta, senza sentire troppa stanchezza, vuol dire che il recupero è completato e che ci siamo allenati bene. Il 2-0 è alla portata e farebbe molto comodo».
Ritorno in B
Semifinale di ritorno anche in B. Entrambe le gare si giocano oggi. Alle 15, a Madonna del Pasco, Marco Fenoglio (BCC Pianfei)riceve il doglianese Nicholas Burdizzo (Virtus Langhe) che ha sconfitto all’andata per 9-11. Alle 15,30 a Neive Davide Barroero (Morando) ospita il cuneese Gilberto Torino (Acqua S. Bernardo Bre Banca) battuto per 4-11.

(WWW.LOSFERISTERIO.IT) - Davide Dutto (Clinica Tealdo Scotta)

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Login

Meteo

giweather joomla module

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.