Paolo Vacchetto a Dogliani nella finale Superlega con Bruno Campagno

Nella foto di Candido il precedente stagionale del 9-2 messo a segno da Campagno e soci al «Gioetti» di Canale. Lo scorso anno Paolo Vacchetto con Spigno prevalse nella finale di Coppa Italia a Caraglio.
Una finale di Superlega unica e da «tutto esaurito» quella in programma oggi pomeriggio allo sferisterio di Dogliani. Saranno Bruno Campagno e Paolo Vacchetto a giocarsi (fischio d'inizio alle 15) lo scettro della competizione federale.
Una sfida che al punto numero undici spartirà anche il generoso montepremi consegnando al vincitore un assegno da 12 mila euro, mentre 8 mila spetteranno al perdente.
Per chi non è riuscito a prenotare un posto allo sferisterio la possibilità di seguire comunque il match grazie alla diretta via Facebook proposta dal portale Lo Sferisterio, con microfono della cronaca affidato a Fabio Gallina. Dunque una nuova puntata della serie Campagno-Vacchetto ma questa volta a sfidare il capitato e battitore della Torfit Langhe e Roero Canalese sarà il fratello del campione e ultimo scudettato Massimo, Paolo. Vacchetto Jr. così dopo la Coppa Italia 2019 sollevata con la Pro Spigno tenta di regalarsi un nuovo trofeo questa volta per i colori della Barbero Virtus Langhe.
Uno solo il precedente stagionale dato dal 9-2 messo a segno da Campagno e soci al «Gioetti» di Canale.
Incontro inserito in una prima fase della Superlega dominata dall'Araldica Castagnole ed in cui le finaliste non avevano eccelso con Dogliani al quarto posto e due posti dietro la Canalese. Rispetto a quel match saranno identiche le formazioni. Pertanto il direttore tecnico Domenico Raimondo a fianco di Bruno Campagno andrà a schierare Roberto Corino e la coppia di terzini Lorenzo Bolla e Michele Vincenti. La risposta della Barbero Virtus Langhe è affidata a Paolo Vacchetto che avrà come spalla Nicholas Burdizzo mentre sulla prima linea giocheranno Gabriele Boetti e Roberto Drago tutti gli ordini della coppia di panchina formata da Alberto Moretti e Mauro Raviola. Per la quadretta di Dogliani il leggero vantaggio di giocare sul campo di casa visto che la finalissima era inizialmente prevista sulla distanza dei tre incontri ma è stata trasformata in "secca" dal consiglio federale della Fipap, in accordo con le due società finaliste. 
La dea bendata attraverso il sorteggio, svolto alla presenza dei rappresentanti delle due società, ha poi indicato Dogliani il palcoscenico del match senza appello. Una modifica giustificata dall'attuale situazione sanitaria che consiglia di limitare al massimo le manifestazioni, sportive e non, pur adottando sempre tutte le attenzioni e le precauzioni necessarie ed opportune. Entrambe le formazioni giungono all'appuntamento forti di un doppio 2-0 messo a segno nelle semifinali con cui non hanno lasciato scampo alla Marchisio Nocciole Cortemilia ed all'Araldica Castagnole Lanze ed ai rispettivi capitani Cristian Gatto e Massimo Vacchetto. Battitori costretti spettatori ed al centro dell'ormai ufficiale scambio di casacca in sede di mercato con il cinque volte campione Vacchetto Senior che lascia la società astigiana del presidente Mario Sobrino alla cui corte è pronto ad approdare il giovane Gatto, reduce dalle due sue prime annate in A con Cortemilia.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.