Mercato effervescente. Lotta a tre per il titolo

LE NOVITA' DELL'OPEN IN VISTA DEL 2019 - AGGIORNATO CON LE ULTIME NOVITA'

Michele Fraccaro, un mantovano in un Solferino a trazione astigiana

Mercato effervescente nella serie A di tamburello open, con alcuni spostamenti di rilievo dettati dall'introduzione della nuova normativa sul tetto massimo dei punteggi per ogni squadra.

Massimo Elia de la Nuova provincia così ci ricorda che è tempo di fare un punto della situazione in vista della prossima stagione. Proviamo a quattro mani come un nano sulle spalle di un gigante ad aggiornare lo stato dell'arte.

Il Cavaion Monte Peroni, campione d'Italia in carica, non potrà contare nella prossima stagione sul mezzovolo Samuel Valle, tornato a Solferino. Al posto del giocatore chiusanese giostrerà il promettente Luca Marchidan, quest'anno in forza al Real Cerrina di serie B. Confermati sulla linea arretrata della squadra veneta Yohan Pierron e Federico Merighi, con Stefano Previtali e Giorgio Cavagna al cordino.

Dopo l'ottima annata a Castellaro torna alla corte di Peroni pure Saverio Bottero, con l'ovadese ormai specializzato a fare la spola tra progetti vincenti.

Il Castellaro, recente vincitore della Coppa Europa e della Supercoppa, ha perduto il fortissimo Manuel Beltrami, lui pure accasatosi al Solferino alla pari di Valle. Il team mantovano ha prelevato dal Guidizzolo Alessandro Merighi, confermando i restanti quattro quinti dell'organico: Luca e Manuel Festi, Niki Ioris e Federico Gasperetti. Con il jolly Samuele Fiorini sono 4 i giocatori originari da Noarna.

Appare invece rinforzatissimo, come detto, il Solferino, che oltre agli innesti dei già menzionati Beltrami e Valle, potrà contare sull'apporto di un terzo acquisto del calibro di Davide Gozzelino, proveniente dal Sabbionara. Prima linea giovane col mantovano Michele Fraccaro (vincitore della Coppa Italia di B col Bonate Sopra) e il trentino Gabriel Fiorini (dal Sabbionara). Non dovrebbe mancare la bandiera Massimo Merlo. Il tecnico è Gaetano Manenti.

Va pertanto delineandosi un asseto di chiara impronta astigiana, in grado di competere per il titolo sia con il Cavaion Monte che con il Castellaro.

Saranno due le formazioni piemontesi che affronteranno la massima serie 2019: l'astigiana Chiusano e l'alessandrina Cremolino.

Il Chiusano manterrà inalterato l'assetto che gli ha consentito di guadagnare la promozione nella massima serie, con Andrea Petroselli e Francesco Tanino fondocampisti, Matthieu Dellavalle nel mezzo e al cordino, a rotazione, il terzetto comprendente Filippo Martinetto, Daniel Dellavalle e Lorenzo Petrini. In organico anche Riccardo Dellavalle e Paolo Cardona.

Novità a Cremolino: nella stagione a venire il ruolo di mezzovolo sarà ricoperto da Massimo Teli, che avrà alle proprie spalle l'accoppiata composta da Daniele Ferrero e Luca Merlone. I due terzini saranno Alessio Basso e l'altro acquisto Walter Derada. Sesto uomo Nicolas Accomasso (dal Gabiano di serie C). 

Perso Gozzelino,il Sabbionara lo ha rimpiazzato con Nicola Zandonà, proveniente da Cavriana, che insieme ai confermati Riccardo Bonando e Andrea Belluardo completerà il terzetto arretrato del team. Dal Mezzolombardo arriverà il terzino Marco Ferrera. Al cordino dovrebbe giostrare ancora Tommaso Merighi.

Il Guidizzolo dopo la sofferta salvezza si affida all'estro di Stefano Tommasi a far reparto con il confermato Gabriele Merighi, in mezzo promosso Andrea Cimarosti anche vice campione di serie D. In prima linea confermata la coppia Emil Tonini e Mattia Musso. Alla guida tecnica torna Bruno Tommasi.

La Cavrianese non avrà problemi in battuta con Stefano Ioris dal Mezzolombardo e Stefano Belotti, completano la rosa Nicolò Guerreschi, Paolo Foroni e Samuele Guerra. Il nuovo corso tecnico vede al timone il trentino Jonni Negherbon

I campioni di B del Cereta pur Bertagna free saranno regolarmente al via con Michele Pettenati, Andrea Moratelli (dal Medole), Mattia Cristani (dal Bardolino), Ottavio Mascoli (dal Cavriana) e Manuel Botturi.

Sommacampagna e Ceresara han confermato le squadre di quest'anno che si sono ben comportate. Nei veronesi riconfermati: Sandro Albertini, Pierluigi Zambetto, Franco Zeni, Luca Ederle, Ruben Tabarini, Fabio Bertoncelli più l'inserimento di Luca Fedrighi dal Medole. Dt Renzo Tommasi.

Nessuna novità in casa mantovana quindi fiducia ai vari Graziano Perottoni, Michele Cimonetti, Riccardo Zampini, Mattia Vaccari, Daniele Salvalai, Michael Bacchi, Fabrizio Pezzini. Dt Claudio Grandelli. In uscita solo Max Sala destinazione Malavicina in serie C assieme a Daniele Trionfini.

Serie A ad undici squadre e cadetteria con 14 divisa in due gironi da sette compagini. Un torneo probabilmente nato morto in cui a fare notizia sarà solo il mancato triplete della corazzata Arcene.

L'Arcene ha fatto uno squadrone ben attrezzato pure la massima serie  orfano del Mezzolombardo in cui ha fatto shopping con l'ingaggio del talentuoso Gabriele Weber ed il terzino Stefano Cozza. I bergamaschi si affidano inoltre a Lorenzo ed Enrico Bertagna, Mattia Barbazeni, Matteo Weber, Andrea Agosti.

Dal retrocesso Medole due big saranno protagonisti in cadetteria: Andrea Marcazzan a Castiglione e Lorenzo Gasperetti a Tuenno.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.