Serie A 2018: presentazione 21.a giornata

Serie A penultima di ritorno, si avvicina la gara di cartello, in coda lotta a tre per non retrocedere fra Medole, Cavrianese e Guidizzolo

in foto il Ceresara, una delle rivelazioni del campionato

La fine del massimo campionato di serie A maschile si avvicina. Domenica si disputerà la decima e penultima giornata di ritorno. Manca poco alla gara di cartello Cavaion – Castellaro, la sfida che molto probabilmente assegnerà lo scudetto 2018. Oltre alla conquista del tricolore, molto interessante si preannuncia la lotta per non retrocedere con tre squadre raggruppate in un solo punto. Queste sono le mantovane Medole, Cavrianese e Guidizzolo. Già condannato da tempo il fanalino di coda Tuenno.

Il Castellaro, impegnato in casa contro il Sommacampagna dovrà ottenere l'intera posta in palio per arrivare alla sfida decisiva con il Cavaion, distaccato di una sola lunghezza e vincere lo scontro diretto sul terreno delle capolista. Non sarà facile, ma i mantovani quest'anno hanno sempre fatto soffrire i campioni d'Italia, cedendo nelle due sfide disputate solo al tie break, sia nella gara di andata, sia nella finale di Coppa Italia. Nella finale di Coppa Europa, prima dell'infortunio di Manuel Festi, i virgiliani stavano controllando la gara ed erano avanti 5-2 (30-15). Il presidente Arturo Danieli vuole riportare il tricolore a Castellaro, impresa riuscita l'ultima volta nel 2016. In quel Castellaro, c'erano Giorgio Cavagna e Federico Merighi, oggi punti di forza della grande rivale Cavaion, insieme alla direttrice tecnica Stefania Mogliotti. Gara molto importante anche per la compagine veronese, ancora in corsa per il terzo posto. I ragazzi di Renzo Tommasi devono fare punti nelle ultime due gare e sperare che il Mezzolombardo vada ko, cosa facile contro il Cavaion, mentre è più difficile nell'ultima gara interna contro il Guidizzolo.

Trasferta trentina per la Cavrianese, impegnata sul campo del fanalino di coda Tuenno, già retrocesso e senza grandi motivazioni. I ragazzi di Quinto Leonardi devono cercare di chiudere nel migliore dei modi un'annata difficile, dove la poca esperienza, un organico non competitivo per la serie A e la sfortuna (infortunio di Matteo Weber) lo hanno condannato da tempo alla retrocessione. I tuennesi non conquistano punti proprio dalla gara di andata, quando vinsero il secondo set e poi furono sconfitti al tie break. Pronostico decisamente favorevole ai mantovani, chiamati a sfruttare un turno di campionato, sulla carta decisamente agevole.

Classica sfida di fine stagione fra Cremolino e Ceresara. Gli alessandrini hanno ottenuto la certezza della matematica salvezza nell'ultimo turno di campionato, con i due punti conquistati sul campo della Cavrianese. Analogo discorso per il Ceresara. Il team mantovano ha disputato una stagione decisamente positiva, chiudendo il girone di andata al 4° posto, piazzamento che ha consentito a Riccardo Zampini e compagni di accedere direttamente alla fase finale di Coppa Italia, competizione che li ha visti eliminati nel girone due, nel quale erano inserite anche Castellaro e Cremolino.

Il Medole, altro team in lotta per la salvezza ospiterà la trentina Sabbionara, squadra brava nel mettere in difficoltà le “big” e a soffrire contro le formazioni alla sua portata. I mantovani devono vincere assolutamente per mantenere il loro vantaggio di un punto sulla coppia Guidizzolo – Cavrianese. La squadra di Andrea Fiorini cercherà di migliorare la sua classifica. Ex della gara in casa Medole Andrea Marcazzan, in forza al team aviense tre anni fa poi passato al Guidizzolo e sostituito da Davide Gozzelino.

Derby mantovano fra Guidizzolo e Solferino, con i padroni di casa chiamati a fare punti per raggiungere l'obiettivo salvezza. Ben altra gara per i ragazzi di Mario Spazzini, nettamente sconfitti nel turno precedente dalla capolista Cavaion. In casa Solferino ormai si pensa al futuro. La dirigenza ha allestito una squadra competitiva con il ritorno di Samuel Valle e gli arrivi di Manuel Beltrami dal Castellaro e Davide Gozzelino dal Sabbionara.

Chiude la giornata Cavaion-Mezzolombardo, sfida che vede i veronesi partire con i favori del pronostico. Federico Merighi e compagni devono vincere per arrivare allo scontro diretto in testa alla classifica e aggiudicarsi un altro scudetto, che sarebbe il 4° dal 2014. Nel 2013 i veronesi arrivarono secondi perdendo la finale scudetto ad Aldeno contro il Callianetto, squadra leggenda del tamburello italiano. Il Mezzolombardo attualmente terzo dovrà cercare di ben figurare contro i più quotati rivali, un po' come ha fatto nella gara dell'ultimo turno nel secondo set contro il Castellaro. Per i ragazzi di Jonny Negherbon da cancellare le umilianti sconfitte ottenute in Coppa Italia, dove in entrambi i set i veronesi hanno lasciato i trentini a zero.

Programma 10° di ritorno domenica 16 settembre ore 15

Castellaro-Sommacampagna.

Arbitro: Brunelli (Arcozzi, Sona)

Tuenno-Cavrianese

Arbitro: Bressan (Iob, Postinghel)

Cremolino-Ceresara

Arbitro: Garetto (Rizzitelli, Bussa)

Medole-Sabbionara

Arbitro: Bonini (Bianchi, Sogliani)

Guidizzolo-Solferino

Arbitro: Gambirasio (Galli, Legnani)

Cavaion-Mezzolombardo.

Arbitro: Merigo (Caliaro, Fraccaroli)

 

Classifica

Cavaion 59, Castellaro 58, Mezzolombardo 38, Sommacampagna 35, Solferino 30, Sabbionara 28, Ceresara 27, Cremolino 25, Medole 19, Guidizzolo e Cavrianese 18, Tuenno 5.

 

Cosi all'andata

Sommacampagna – Castellaro 2-6, 2-6; Cavrianese – Tuenno 6-0, 3-6 (tb 8-1); Ceresara – Cremolino 1-6, 3-6; Sabbionara – Medole 6-1, 6-4; Solferino – Guidizzolo 6-4, 6-3; Mezzolombardo – Cavaion 1-6, 2-6.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.