Memorial Daniel Lattanzio a Tuffo

I VERDI SI PRENDONO LA RIVINCITA NELLA PARTITA DELLA FESTA DI TUFFO DI COCCONATO DA QUEST'ANNO IN RICORDO DI DANIEL LATTANZIO

MEMORIAL DANIEL LATTANZIO A TUFFO DI COCCONATO: VERDI - AZZURRI 13-10

VERDI: Riccardo Bonando, Andrea Belluardo, Federico Monferrino, Giorgio Chinigò, Mattia Zanotto

AZZURRI: Luca Marchidan, Mattia Musso, Davide Gozzelino, Fabrizio Campanella, Marco Bruno

arbitro Gian Bonando con Adriano Borgnino e Giuseppe Sclip

La tourneè del lunedì dalla Val Cerrina si è spostata a Tuffo, una piccola ma attivissima borgata di Cocconato dove da alcuni anni si è ripresa l'abitudine di fare la partita della festa su di un campo suggestivo che meriterebbe di essere calcato maggiormente. Evento sentitissimo che richiama tifosi e vecchi praticanti che non vogliono rompere il cordone ombelicale con il tambass rimanendo entusiasti dalle gesta dei protagonisti attuali fatto di giovani valorosi.

Da questo quest'anno l'evento assume un significato ancora maggiore in questo la famiglia del giovane Daniel Lattanzio, deceduto in un incidente lo scorso agosto ha messo in palio un trofeo per ricordarlo in uno sport che amava molto. Il ragazzo, studente di 16 anni, frequentava l’alberghiero di Agliano ed aveva vissuto fin dall’infanzia in frazione Tuffo di Cocconato. Nella borgata Daniel e i suoi famigliari erano conosciuti per la nonna materna Luigina Barison: la storica presidente del circolo ricreativo Thou di Tuffo, il cuore pulsante e il luogo di ritrovo per la piccola comunità. Amante del tamburello e della cucina oltre a essere dedito al volontariato così come ricordato in una semplice ma commovente premiazione dalla famiglia, dagli organizzatori e rappresentanti del comune e del mondo della scuola.

Due squadre ben assortite a partire dagli azzurri con i pieesi vincenti Davide Gozzelino e Luca Marchidan, Mattia Musso del Guidizzolo utilizzato nei ruoli attivi, sotto riga Campanella del Cinaglio e Marco Bruno del Gabiano.

Rispetto a Gabiano la vittoria è andata ai verdi con il fondocampo del Sabbionara Bonando e Belluardo, in mezzo Monferrino mezzovolo gabianese dei Rilate capolista di C, davanti due matunè della cantera del Gabiano Giorgio e Stich così ribattezzato per la freddezza nelle chiusure. Si torna a fare l'iniziazione come ai bei tempi per un ruolo da rivestire con entusiasmo come fecero tra i tanti all'esordio Cerot e Petroselli. Non cercate di farli levare magari adducendo motivi di sicurezza perché potrete pentirvene. Questo capitò a Pinot Ferrero, quel matunè in questione si chiamava Aldo Marello.

Un tamburello onorato di essere coinvolto in una delle feste patronali meglio organizzate e partecipate del Monferrato. Terzo tempo  con cena e musica grazie all'energia contagiosa della Mini Cerot band.

Tra quindici giorni dal memorial più recente il testimone passa ad Azzano con quello più longevo ovvero il 47° Memorial "Garetto Ardingo". Lunedì 23 luglio dalle 17 con in cartellone Gerbi, Carretto, Bonando, Belluardo, Gozzelino, Valle, Beltrami, Monzeglio, Marchidan.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.