Un Cremolino timido cede al Solferino e fallisce il sorpasso

Il Chiusano continua l’ottimo percorso nel campionato cadetto di tamburello

In B il Chiusano stende il Castiglione delle Stiviere Derby piemontese al Cinaglio, corsaro 2-1 a Cerrina

Il Cremolino fallisce l’operazione aggancio al Solferino, che passa in due set (doppio 6-3) in terra ovadese e lascia i ragazzi del presidente Bavazzano all’ottavo posto dopo il turno inaugurale del girone di ritorno della serie A di tamburello open. Parziali identici nel punteggio, ma dagli andamenti opposti. Primo set veloce ed equilibrato almeno fino al 3-3, poi gli episodi penalizzano gli alessandrini facendo riaffiorare antiche paure. «Non manca la voglia di raggiungere l’obiettivo, ma nei momenti critici ci smarriamo e siamo così incapaci di scuoterci» è l’analisi di coach Surian. E così il secondo set, più lento, vede i locali subito sotto 1-4 quando esce Briola e in mezzo viene inserito Alessio Basso. Il game successivo è del Cremolino, ma i mantovani replicano e sul 5-3 i margini di recupero appaiono minimi, tanto che le ostilità si chiudono nel game seguente.

Seconda di ritorno in B che registra l’affermazione tanto netta quanto importante del Chiusano che, battendo il Castiglione delle Stiviere (6-1 6-2), restituisce ai mantovani il sorpasso patito sette giorni prima. Petroselli e soci partono forte e nel primo parziale lasciano un games ai gardesani, due nel secondo. La matricola astigiana dimezza così il ritardo dalla capolista Arcene, caduta di misura a Bonate Sopra, ora ridotto a due sole lunghezze. Decisamente più combattuto il derby monferrino di Cerrina dove era ospite il Cinaglio. In campo non si vede il divario della graduatoria con gli astigiani, penultimi, bravi a tener testa ai ragazzi di coach Cassullo che vincono il primo set (6-3) dopo essere stati sotto. Nel secondo il team di Viotti va in vantaggio nel primo trampolino e regge fino alla fine (6-2). Decisivo così il tie-break che sorride agli ospiti che, sotto 2-4, impattano e allungano 7-5 per imporsi 8-5. La terza affermazione consecutiva, tra Coppa Italia e campionato, certifica una ritrovata forma di Maschio e soci. Per gli alessandrini inatteso stop che complica i piani nella rincorsa verso il quarto posto e i conseguenti playoff.

Nella serie A femminile la leader Tigliole, dopo due ko di fila, ritrova il sorriso nel derby col Piea (6-1 6-2) e allunga sul Dossena, che perde un punto a Mezzolombardo. L’altro quintetto astigiano, il Monale, torna a mani vuote da San Paolo d’Argon (2-6 4-6) ed è sempre ultimo appaiato al Piea.

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.