Punteggi, alcuni giocatori scrivono a Facchetti

TRA POLEMICHE E DUBBI. LA RIVOLTA DEI BIG CAPEGGIATA DA BELTRAMI E PIERRON. "LO SPORT E' MERITOCRAZIA, NO AL LIVELLAMENTO VERSO IL BASSO. NOI CI ALLENIAMO 4-5 GIORNI A SETTIMANA".

Patron Peroni: "un sistema alla baraonda che vanifica programmi e progetti a lungo termine".

Sarà la fine dei terzini con i migliori sacrificati per tenere insieme il fondocampo? I buoni giocatori non si creano per decreto.

ASTI CAPITALE DEI PUNTEGGI: giovedì sera i big perorano la causa al presidente CTF avv. Caranzano. Sabato l'atteso Consiglio federale

La proposta di introdurre i punteggi per ogni singolo giocatore nella massima serie di tamburello open, una modifica che dovrebbe essere attuata a partire dal 2019, da voci ben informate avrebbe spinto un gruppo di atleti (un numero limitato pare, sette o otto in tutto) a scrivere una lettera al presidente federale Facchetti esponendo dubbi e malcontento sulla decisione che lo stesso sarebbe intenzionato a prendere. E sempre i soliti ben informati indicherebbero alcuni giocatori del Cavaion e del Castellaro quali autori della missiva. 

Facile da comprendere la ragione: la regola del montepunti per squadra, con un tetto massimo per società originato dalla sommatoria dei punti dei giocatori, creerebbe un allineamento dei valori tra le varie compagini. Inevitabili le critiche da parte dei team più quotati del campionato, Cavaion e Castellaro, in particolare, che vedrebbero sensibilmente ridotto il loro potenziale tecnico non potendo conservare in rosa tutti gli elementi migliori.

La regola dei punteggi già da tempo è stata adottata nel tamburello a muro e nella pallapugno, eliminando, almeno in parte, le disparità tecniche tra le varie compagini. C'è ovviamente un rovescio della medaglia, rappresentato dalle restanti società della massima serie (favorevoli al cambiamento) che vedrebbero così  salire il loro potenziale potendo rafforzarsi con giocatori in uscita dai team più quotati. Oppure allestendo organici comprendenti atleti di medio-alta levatura, sempre ovviamente restando nel limite massimo consentito.

Nei prossimi giorni dovrebbe tenersi un incontro in proposito al quale prenderanno parte i giocatori, il presidente della Fipt nazionale Edo Facchetti, i suoi due vice Mimmo Basso e Rinaldo Fedrigo e il massimo esponente della commissione tecnica federale l'avvocato Roberto Caranzano.

I punteggi da assegnare ai giocatori verrebbero assegnati con il seguente criterio: il successo pieno, con risultato da 13-0 a 13-10, assegnerà 18 punti a fondocampisti e mezzovolo e 3 punti ai terzini. La vittoria al tie-break (oppure 13-11) garantirà 12 punti a fondocampisti e mezzovolo e 2 punti ai terzini. La sconfitta al tie-break (oppure arrivando a 11) porterà a fondocampisti e mezzovolo 6 punti e un punto ai terzini. Gli under 23 vedranno il loro punteggio ridotto della metà mentre gli under 18 non riceveranno punti.

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Login

Meteo

giweather joomla module

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.