Castellaro-Monte 13-12

Tamburello:  Serie A   CASTELLARO-MONTE 13-12 (5)

AL CASTELLARO LA PRIMA SFIDA CON IL MONTE.

CASTELLARO: Beltrami, Gasperetti, M. Festi, Cavagna, Ghizzi, Merighi e Ioris. Dt. Tommasi.

MONTE PERONI: Teli, Pierron, L. Festi, Previtali, Festino, S. Facchetti, Mosna. Dt. E. Facchetti

ARBITRI: Gambirasio (centrale), Legnani e Paganelli di Bergamo.

NOTE – Cambi: 2-1, 3-3, 4-5, 7-8, 9-9, 10-11, 12-12; t.b 8-5. Durata 243'.  

CASTELLARO LAGUSELLO (Mantova) - L’incontro di cartello della terza  giornata d'andata della serie A,  la prima sfida stagionale tra le due squadre con ambizioni di scudetto,  ha avuto un epilogo favorevole al fotofinish per il Castellaro.  In casa ha saputo imporsi al tie break per 8 a 5 al termine di gara piacevolissima, arricchita da alcuni recuperi da togliere il fiato e diverse conclusioni di potenza applaudite a piene mani dal pubblico. Ma soprattutto intensa di emozioni visto che il risultato è rimasto in forse sino all'ultimo quindici. 

I pasdaran del tamburello “innovativo” aggiungeranno che si è visto anche qualche errore nella parte iniziale e che quattro ore sono troppe per una partita.  Sarà anche cosi, ma nella valutazione di quanto hanno offerto i dieci giocatori scesi in campo,  bisogna tener conto che il torneo è solo all'inizio e la loro condizione atletica non è ancora al top per soddisfare totalmente i palati fini degli sferisteri.  Lo faranno sicuramente nei prossimi incontri e sino al termine dei playoff. Perché le due squadre hanno le capacità e la giusta mentalità agonistica, per avvalorare i tanti pronostici che le indicano come le più competitive del campionato. 

Il primo round ha premiato il Castellaro, ma il Monte Peroni non ha motivo di censurare la sua prestazione se non quella per aver mancato la vittoria. Sino all'ultimo ha lottato per assicurarsi ogni quindici battendosi alla pari del Castellaro e per di più in esterno.

Nello sviluppo della partita le squadre si sono rincorse e superate più volte. Il primo allungo l'ha tentato il Monte nel quinto trampolino portandosi dal parziale di 5 pari a quello di 5 a 7. Il Castellaro ha rimontato lo svantaggio e raggiunto i rivali sull'8 pari per poi portarsi in testa (9 a 8)  prima di essere nuovamente raggiunto (9 pari) e superato dagli scaligeri per due game (9 a 11). La compagine di Renzo Tommasi a quel punto ha risposto infilando 3 giochi uno dopo l'altro arrivando così per prima alla vetta del gioco numero dodici (12 a 11) ma ha poi perso l'ultimissimo game della gara regolamentare dopo uno dei tanti 40 pari assegnati. 

Nei supplementari il Castellaro ha fatto la differenza nel risultato capitalizzando con algida lucidità tutte le occasioni avute a disposizione.  Il tutto dopo quattro ore e una manciata di minuti di buon tamburello.

Perfetto è stato l'arbitraggio di Gambirasio e degli assistenti di linea Legnani e Paganelli. Buona l'affluenza del pubblico.  (b.g.)

 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.