Attività agonistica 2020 annullata

Attività agonistica annullata, i campionati non avranno inizio, se ci saranno i presupposti i comitati potranno organizzare qualche manifestazione
Il 2020 per il tamburello sarà un anno privo di manifestazioni agonistiche. I campionati nazionali, provinciali, maschili, femminili e giovanili cosi come la Coppa Italia e la Coppa Europa, manifestazione che la Federazione aveva assegnato come nel 2008 e 2018 alla società sportiva Segno non avranno inizio. Questa, la decisione finale presa dal Consiglio Federale, riunitosi sabato. E' stata fatta la scelta più logica e scontata, rispettando la volontà delle società e dei comitati, soggetti con i quali la Federazione si era confrontata la settimana scorsa. Le società avevano manifestato la loro contrarietà a dare inizio alla stagione, valutando il tutto troppo rischioso, visto che l'emergenza Corona Virus non è assolutamente terminata. La Federazione si impegnerà a trasmettere a tutte le società un protocollo sulla sicurezza, dove ci saranno una serie di regole alle quali attenersi scrupolosamente. In futuro, se ci saranno i presupposti i Comitati potranno valutare se si possono organizzare manifestazioni. 

Andrea Fiorini, vice presidente della Fipt commenta cosi il verdetto finale. “E' stata una decisione molto sofferta, presa a malincuore, ma visto il momento cosi delicato, proprio non si poteva fare diversamente”. 

Alessandra De Vincenzi, consigliere federale e responsabile del settore femminile commenta cosi. “Si doveva prendere una decisione. Credo che si sia presa quella più saggia. Il momento è drammatico. Tante attività faranno fatica a ripartire. Iniziare sarebbe stato un grande rischio. Dispiace vedere un anno senza attività. Dobbiamo augurarci che passi presto questa pandemia e poi potremo pensare ad organizzare una stagione regolare come si è sempre fatto. La terra rossa mancherà a tutti, ma al momento le priorità sono altre”. Per il tamburello, il 2020 passerà alla storia come un anno quasi privo di attività. Lo scorso febbraio infatti anche i campionati indoor furono bloccati. Alcuni titoli non sono stati nemmeno assegnati. Al tempo si pensava che tutto potesse cambiare con il trascorrere dei mesi, le cose purtroppo non sono andate cosi. La situazione, seppur in costante miglioramento, con il numero dei contagiati in diminuzione non dà ancora le garanzie necessarie per un ritorno totale all'attività agonistica. L'augurio dopo un anno di stop sarà pertanto quello di tornare alla normalità nel 2021, ovviamente Corona Virus permettendo. 

Dona al sito Tambass.org
E dai, offrimi un calice di vino!
Siate generosi, per favore

Meteo

giweather joomla module

Login

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e su come disabilitarli, potete visitare la nostra pagina di privacy policy.

  Accetto i Cookie da parte di questo sito.